Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Muscoli e malattie muscolari nel cane

Muscoli e malattie muscolari nel cane

Il corpo si muove grazie ai muscoli, che sono formati da un gran numero di fibre le quali, contraendosi e allungandosi, producono il movimento.

Esistono due tipi di muscoli: i primi sono di colore rossiccio, e si muovono soltanto volontariamente. I secondi sono di colore biancastro e si trovano solo nelle pareti dei visceri. I loro movimenti non dipendono dalla volontà (si possono citare come esempio le arterie, le vene, il tubo digerente).

Infine c’è il muscolo all’interno del cuore, è rossiccio come quelli volontari, mail suo movimento è involontario come quello delle pareti dei visceri. In un cane i muscoli rappresentano dal 30-40 fino al 57% del peso corporeo.

Sono circa 500 i muscoli che gli permettono di vivere e di muoversi, alcuni in modo straordinario: i muscoli mascellari di un Rottweiler possono stringere i denti con una forza che arriva a 300 chili.

Consigli utili per una massa muscolare forte e magra

Per poter sviluppare una massa muscolare forte e magra, il vostro cucciolo deve assumere un’alimentazione di alta qualità, controllata e bilanciata, contenente proteine animali con una componente di aminoacidi completa. Il tutto dovrà essere associato a una regolare attività fisica; in questo modo lui sarà sempre in forma ed energico.

Un’alimentazione non bilanciata può invece generare sia problemi scheletrici che di sovrappeso e grasso in eccesso, aumentando il rischio di problemi di salute e aspettative di vita.

Per questo è molto importante che la crescita del vostro amico a quattro zampe sia regolare: potrà raggiungere lo standard giusto in condizioni ideali, mantenendo un ottimo stato di salute che continuerà per tanti anni.

Malattie muscolari: ecco le razze canine più predisposte

Lo Scottish Terrier è predisposto a contratture muscolari. I cani adulti di tutte le razze di grossa taglia, ma maggiormente i Pastori tedeschi, sono colpiti dalla miosite masticatoria, una malattia infiammatoria non infettiva che colpisce i muscoli volontari della bocca e ne rende difficoltosa l’apertura, causando problemi e dolore durante la masticazione.

Il Dalmata, insieme al Rottweiler e al Samoiedo, è predisposto alla distrofia muscolare (malattia neuromuscolare a carattere degenerativo che porta gradualmente all’immobilità). L’Akita, il Fox Terrier, il Golden Retriever, il Pastore tedesco e lo Springer Spaniel sono predisposti alla miastenia grave (debolezza muscolare), mentre il Boxer all’assonopatia progressiva, malattia ereditaria che si sviluppa in soggetti di poche settimane o mesi di vita con decorso cronico e progressivo, colpendo prima gli altri posteriori e poi quelli anteriori.

Dott. Diego Manca