Cane da pastore tedesco

Nome ufficiale

Pastore tedesco, Pastore alsaziano, Cane lupo, Deutscher Schäferhund, German Shepherd Dog

Introduzione / Storia / Curiosità

Il Pastore tedesco è certamente una delle razze più note. Deve i suoi natali a Max Von Stephanitz, capitano di cavalleria tedesco oltre che risoluto allevatore: verso la fine del XIX secolo finalizzò i suoi sforzi all’ottenimento di una razza versatile, forte e fedele. I progenitori di questo cane vanno individuati nei cani da pastore provenienti dal Württemberg, dalla Baviera e dalla Turingia, anche se la svolta determinante per la nascita di questa razza così come la conosciamo oggi si deve a un incontro fortuito. Max von Stephanitz aveva ben chiaro che tipo di cane avrebbe voluto come risultato delle sue selezioni, ma l’esemplare ideale non fu frutto del suo allevamento: lo vide durante un’esposizione canina ad Hannover, nel 1898. Si trattava di Hektor, presentato da un allevatore di Francoforte, Herr Friedrich Sparwasser. Il capitano acquistò lo splendido animale e presto si definì lo standard di razza, praticamente invariato sino a oggi.
La sua fama, dovuta certo al suo splendido temperamento, è stata indubbiamente accresciuta da due serie televisive in cui è protagonista: Rin Tin Tin e Il commissario Rex.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Facile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 7 a 10 anni
  • Peso maschio: da 25 a 40 Kg
  • Peso femmina: da 40 a 40 Kg
  • Altezza maschio: da 60 a 60 cm
  • Altezza femmina: da 55 a 60 cm

Aspetto / Fisico del Cane da pastore tedesco

È robusto, muscoloso, dalla corporatura allungata e con la groppa inclinata. La testa è ampia tra le orecchie, le quali sono larghe alla base, erette e in avanti; il muso è dritto e si restringe in un tartufo nero. Gli occhi sono intensi, scuri, a mandorla. Se gli arti anteriori hanno una spalla aderente e muscolosa, quelli posteriori hanno la coscia lunga e possente. Ha una coda folta che, non sollevata, assume la caratteristica forma a sciabola.

Mantello / Colore

Tempo fa era accettata come varietà anche quella a pelo lungo (ispido oppure ondulato). Oggi lo standard di questa razza prevede solo il pelo medio, duro e piatto, con sottopelo folto. Il colore è nero o grigio, a focature marroni o grigio chiaro.

Carattere del Cane da pastore tedesco

Una delle caratteristiche più nobili di questo cane è sicuramente la lealtà: le sue attenzioni sono tutte verso il padrone e tende ad avere una naturale diffidenza nei confronti degli estranei. È molto intelligente: con l’uomo può raggiungere una sintonia perfetta, rivelandosi un compagno attento e affettuoso. Proprio per queste sue caratteristiche è stato impiegato durante la Seconda guerra mondiale nei ruoli più diversi. Oggi è un valido aiuto alle forze dell’ordine e ai non vedenti, ottimo anche per la difesa personale.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del Cane da pastore tedesco.

Cure

Il mantello va spazzolato con regolarità; il bagno si può fare ma non troppo spesso (ogni uno-due mesi) al fine di non disidratare l’epidermide con shampoo o saponi aggressivi, e va evitato coi cuccioli.
Questa razza soffre il caldo più di altre: bisogna tenerlo a mente in estate così da fargli trovare sempre abbondante acqua ed evitargli sforzi quando la temperatura è molto alta.
Può soffrire di displasia dell’anca e infiammazioni agli occhi, spesso dovute ad allergie. Questa razza registra un’incidenza notevole di casi di malattia di von Willebrand, una patologia comunque rara che riguarda l’eccessivo sanguinamento in caso di ferite o spontanee emorragie a carico delle mucose.

Adatto / consigliato a

È un cane fedele, leale e adatto alle famiglie; pur generalmente socievole, diffida degli sconosciuti. È pieno di energie, motivo per cui tende a soffrire negli spazi troppo angusti: meglio non adottarne uno se non avete almeno un piccolo giardino.