Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Baciare il gatto? Come dimostrargli affetto

Baciare il gatto? Come dimostrargli affetto

Spesso si sente dire che il gatto non sia un animale affettuoso, e diffusissima è la credenza per cui “il cane si affeziona al padrone, il gatto alla casa”. Niente di più sbagliato!

Come ben sanno gli amanti dei felini e tutti coloro che convivono con uno di questi animali, il gatto è tutt’altro che freddo. Anzi, si tratta di un animale profondamente sensibile, intelligente, in grado di osservare e riconoscere gli stati d’animo del suo padrone.

E allora perché spesso sembra non gradire le nostre coccole, o non ricambiarle? La realtà è diversa, e molto più semplice. Il gatto ci dimostra affetto in mille maniere diverse: facendo il pane su di noi, con le fusa, strusciando contro il nostro corpo il muso o il.. sedere, per trasferire a noi il suo odore e viceversa.

Queste sono le modalità che il gatto conosce e utilizza istintivamente per dimostrare benessere e affetto verso di noi. Sono certamente diverse da quelle umane, ed altrettanto da quelle dei cani, ma non per questo sono testimonianze meno importanti del bene che ci vuole.

Baciare il nostro gatto ha senso?

Il bacio rientra tra le modalità che l’uomo utilizza per dimostrare affetto. Viene spontaneo abbracciare e baciare un animale a cui siamo particolarmente legati, ma non dobbiamo mai dimenticare che i nostri linguaggi corporei sono differenti.

Quello che per noi è un gesto naturale che esprime un sentimento positivo, per il gatto è un gesto incomprensibile, privo di significato, che invade il suo spazio personale. Si sa che il gatto è riservato, e difficilmente gradisce l’essere stretto in un abbraccio contro la sua volontà, o baciato sul muso.

Non perché non apprezzi il nostro affetto… semplicemente, non lo capisce. Inoltre, igienicamente parlando, baciare il gatto (o qualunque altro animale), soprattutto nelle zone di muso e bocca, non è sicuro, perché favorisce il passaggio di germi o potenziali malattie.

La famigerata malattia del graffio, ad esempio, si può trasmette anche attraverso la saliva, e comporta per l’uomo una guarigione che dura mesi.

Come dimostrare affetto senza infastidirlo!

Come possiamo allora trovare un modo per dimostrare al nostro gatto il nostro affetto, in modo che lo capisca e non gli dia fastidio? Sicuramente possiamo accarezzarlo, scoprendo insieme a lui quali coccole gli piacciono di più. Basterà avvicinarci e toccarlo osservando le sue reazioni: fusa, atteggiamento rilassato, occhi socchiusi sono segnali di piacere, che ci indicheranno come e dove accarezzare il nostro amico.

Preparargli una buona pietanza, giocare con lui, sono attività che sicuramente gli dimostreranno quanto teniamo al suo benessere e quanto apprezziamo la sua compagnia.

Il Cat Kiss: il gatto bacia?

Esiste un corrispettivo felino del bacio umano? Certamente! Gli studiosi ritengono che i gatti bacino con gli occhi. Quando il micio rilassato ci guarda e socchiude lentamente le palpebre per poi riaprirle altrettanto lentamente, si tratterebbe di un bacio. Sarebbe questo infatti il gesto felino dal significato assimilabile al nostro bacio. Perché non proviamo?

Leggi anche il nostro articolo sul rapporto tra gatto e padrone.