Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

La fitoterapia veterinaria: erbe medicinali per gli animali

La fitoterapia veterinaria: erbe medicinali per gli animali

Le erbe medicinali sono utilizzate nella tradizione popolare fin dall’antichità. Le diverse culture hanno tramandato nel tempo la conoscenza di usi e proprietà delle piante tipiche di ogni luogo.

Al giorno d’oggi c’è un grande recupero di questa ricchezza. Sono molte le persone che si affidano ai rimedi naturali, ed altrettante quelle che li utilizzano per i loro animali.

La fitoterapia è utilizzata sia a scopo curativo che preventivo. Il fatto che essa abbia pochi o nulli effetti collaterali la rende ottima anche per trattamenti di lunga durata. Una volta terminata la fase acuta della malattia, inoltre, la medicina naturale può ridurre il dosaggio di alcuni farmaci.

Usi

La fitoterapia è adatta a rafforzare il sistema immunitario. E’ utile nelle malattie dell’apparato respiratorio, o contro dolori muscolari, allergie o intolleranze.
Istintivamente molti animali utilizzano le erbe per risolvere alcuni malesseri.

L’esempio più classico è quello dell’erba gatta, che i felini ingeriscono per liberarsi delle palle di pelo o come lassativo.

Altre volte, può essere il veterinario stesso ad indicare un trattamento fitoterapico per il nostro amico. In questo caso, i componenti naturali sotto forma di compresse o gocce vengono mescolati al cibo o somministrati per via orale.

Come abbiamo detto, il principale vantaggio delle cure naturali è l’assenza di controindicazioni. Essendo composti presenti in natura infatti, non consistono di elementi tossici. Quando li si conosce inoltre è possibile dosarli secondo le necessità specifiche.

Un elemento a sfavore invece può essere quello del gusto e dell’odore, che spesso rendono questi integratori sgraditi agli animali. La loro efficacia inoltre richiede tempi più lunghi rispetto ai rimedi farmacologici, e a volte dosaggi maggiori.

Alcuni rimedi fitoterapici

Le erbe più frequentemente usate in fitoterapia sono: Bardana, Aloe, Echinacea, Ginseng, Garcinia, Ginkgo Biloba. Esse agiscono su diversi aspetti dell’organismo e quindi della salute.

In commercio si trovano ad esempio multivitaminici per mantenere l’energia di animali che praticano attività sportive, oppure soluzioni naturali che rafforzano il sistema immunitario, pensate per i soggetti più deboli o a rischio.

Ricordiamo sempre che pur non essendo medicinali, sono rimedi per cui è necessario consultare un veterinario esperto.

Campi di applicazione della fitoterapia

  • Profilassi e prevenzione;
  • Integrazione alimentare;
  • Situazioni di stress;
  • Convalescenza e riabilitazione dopo malattia o intervento chirurgico;
  • Malattie cronico-recidivanti;
  • Fisiologici processi senili o geriatria;
  • Lievi disturbi lesionali.