Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Bullmastiff

Nome ufficiale

Bullmastiff

Introduzione / Storia / Curiosità

Il Bullmastiff è un molossoide risultato di una combinazione formata dalle razze per il 40% dal Bulldog inglese e per il 60% dal Mastiff inglese.

È conosciuto come “il cane dei guardiacaccia” perché venne creato appositamente per accompagnarli nei giri di controllo. Nell’Ottocento infatti il bracconaggio in Inghilterra era un fenomeno molto diffuso, nonostante fosse duramente perseguito.

Il Bullmastiff era un cane che riusciva ad atterrare e bloccare a terra un uomo adulto permettendone la cattura. Col diminuire del bracconaggio, venne impiegato come cane da caccia e da guardia.

Venne riconosciuto come purosangue dal Kennel Club inglese nel 1924, nel 1933 venne riconosciuto dall’American Kennel Club.
Alcuni esemplari di questi cani vennero utilizzati come guardiani notturni nelle miniere di diamanti sudafricane.
Una curiosità: Sylvester Stallone a inizio carriera era senza soldi, così decise di vendere il suo Bullmastiff. Dopo aver visto la sceneggiatura del film Rocky corse a riacquistarlo. Il cane di Rocky è proprio il suo Bullmastiff.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: No

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 8 a 12 anni
  • Peso maschio: da 50 a 59 Kg
  • Peso femmina: da 50 a 50 Kg
  • Altezza maschio: da 63 a 63 cm
  • Altezza femmina: da 60 a 66 cm

Aspetto / Fisico del cane Bullmastiff

Questa razza è massiccia, robusta, ma non è un cane ingombrante.
Le orecchie devono essere a forma di “V”, gli occhi ben distanziati tra loro e di un colore il più scuro possibile.
Il muso è nero e schiacciato.

Mantello / Colore

Il pelo è corto e duro, resistente alle intemperie, appiattito sul dorso.
I colori ammessi sono il tigrato, tutte le sfumature del fulvo, dal rosso all’apricot, fino al sabbia. È ammessa una piccola macchia bianca sul petto e la maschera nera sul muso.

Carattere del cane Bullmastiff

Il Bullmastiff è tra le migliori razze da difesa e da guardia, anche se noi primi 12 mesi di vita è molto timido e si mostra pauroso. Bisogna abituarlo fin da piccolo alla socializzazione.
Se ben addestrato diventa di carattere dominante soprattutto con i cani della stessa razza.
È un cane allegro, con molta voglia di giocare, vivace.

Alimentazione

Bisogna fare attenzione all’alimentazione in modo da evitare che diventi obeso.

Cure per il cane Bullmastiff

Non ha bisogno di molte cure, il suo pelo corto può essere spazzolato ogni tanto per eliminare i peli morti.
Ha bisogno di passeggiare molto.
Il caldo intenso può provocare problemi, perciò si deve evitare di tenerlo al sole o chiuso in macchina d’estate.

Adatto / consigliato a

È uno dei cani più adatti alla guardia: studia il presunto malintenzionato, lo attacca atterrandolo e rendendolo incapace di rialzarsi senza però morderlo.
È ideale per famiglie con una casa con giardino anche se può adattarsi a vivere in appartamento.