Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Levriero Afgano

Nome ufficiale

Levriere Afgano, Afghan hound, Tāžī Spay o Sag-e Tāzī.

Introduzione / Storia / Curiosità

La sua fisionomia particolare e l’inconfondibile pelo hanno reso questa razza canina tra le più note e conosciute del mondo. Già nel XIX secolo alcuni ufficiali inglesi d’istanza in Oriente rientrarono in patria con qualche esemplare, ma fu nel 1907 che venne importato dall’India Zardin, un cane che fu il modello per il primo standard di questa razza. Dopo la battuta d’arresto dovuta alla prima guerra mondiale, in Europa e in America gli appassionati sono diventati sempre più numerosi e già negli anni ’20 del secolo scorso era protagonista indiscusso di gran parte delle manifestazioni cinofile.

Le sue origini sono antichissime: studi sul DNA indicano che pochi marcatori genetici lo separano dal lupo. Corridore eccellente, era impiegato come cane da caccia e talvolta come guardiano mentre oggi è soprattutto scelto come animale da compagnia e da esposizione. Grazie al suo aspetto elegante e raffinato, il Levriero Afgano compare in numerosi film d’animazione (per citarne solo uno, la cagnetta Sylvie in Balto) e ultimamente lo vediamo in uno spot di una nota marca di prodotti antipolvere.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: No
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Difficile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 14 anni
  • Peso maschio: da 23 a 34 Kg
  • Peso femmina: da 34 a 34 Kg
  • Altezza maschio: da 64 a 64 cm
  • Altezza femmina: da 61 a 69 cm

Aspetto / Fisico del cane Levriero Afgano

Il dorso è dritto e molto muscoloso, mentre il rene è largo e corto. Le zampe sono lunghe e sottili, con buona ossatura. I piedi anteriori sono più grandi di quelli posteriori, che invece sono allungati. Il collo, lungo e possente, conferisce eleganza e dignità al capo, dal cranio lungo. Il tartufo è nero ma può presentarsi color fegato se il mantello dell’esemplare è molto chiaro. Gli occhi sono triangolari e scuri (sono ammessi anche in un tono dorato). Le orecchie sono attaccate basse e portate all’indietro, pendenti. La coda è attaccata al di sotto della linea del dorso, con un ricciolo all’estremità, e si alza se il cane è in movimento.

Mantello / Colore

Il pelo è lungo e serico, si allunga sulla fronte e lungo tutto il dorso mentre è corto sul muso. Molto pelose le orecchie e le zampe. Sono ammesse tutte le colorazioni.

Carattere del cane Levriero Afgano

Ha un carattere naturalmente elegante e riservato, anche se in famiglia si lascia andare a slanci giocosi e di affetto. Ha una personalità particolare e indipendente che possono portarlo, se non socializzato e formato adeguatamente, a ignorare i comandi: nonostante ciò non bisogna mai dimenticare che si tratta di un animale di grande sensibilità.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Levriero Afgano.

Cure per il cane Levriero Afgano

Il pelo non va mai tagliato ma richiede comunque un grande impegno del proprietario: va spazzolato tutti i giorni e lavato spesso.
È una razza generalmente sana. Parecchi esemplari hanno avuto pericolose reazioni alle anestesie.

Adatto / consigliato a

Ha un passato da cacciatore: deve perciò fare esercizio quotidiano. Si adatta anche alla vita in casa ma l’ideale sarebbe avere un giardino dove lasciarlo giocare e correre, anche se poi dovrà dormire al coperto. Il suo carattere particolare abbisogna di un padrone paziente e capace, al quale darà sicuramente grandi soddisfazioni.