FLUTD nel gatto: affezioni delle basse vie urinarie

FLUTD nel gatto: affezioni delle basse vie urinarie

Spesso i gatti sono soggetti ad infiammazioni della vescica, che provocano una restrizione dell’uretra dovuta alla formazione di materiale cristallino. Le malattie collegate a questa condizione nei felini vengono raggruppate sotto il nome di FLUTD.

Sintomi della FLUTD

Tutte le patologie inerenti hanno sintomi simili, indipendentemente dalle diverse cause scatenanti.

In genere il gatto tende ad evitare di mostrare segni di sofferenza finché il disturbo non è in uno stadio avanzato: solo allora noteremo difficoltà e/o dolore durante la minzione, sangue nelle urine, la tendenza ad urinare più frequentemente e spesso fuori dalla lettiera.

Se ci sembra che il gatto si sforzi di fare i bisogni ma produce solo poche gocce o addirittura nulla, è possibile che sia vittima di un blocco delle vie urinarie.

Conseguenze e patologie correlate

Le patologie che di solito si esplicano in conseguenza della FLUTD sono la cistite idiopatica e la urolitiasi (presenza di calcoli nel tratto urinario).
La cistite idiopatica è una infiammazione della vescica che ha come causa frequente lo stress.

L’urolitiasi invece dipende dalla presenza di calcoli, che possono essere di diverse dimensioni e composizioni minerali; i più comuni sono quelli da struvite e quelli da ossalati.

I calcoli da struvite sono caratterizzati da una elevata concentrazione di magnesio e fosfato ammonico, mentre quelli da ossalati presentano elevate quantità di calcio ossalato.

Cosa fare in caso di FLUTD al nostro gatto?

In caso di FLUTD è importante pulire bene la lettiera, prestare attenzione al peso del gatto e, se è sovrappeso, fargli fare esercizio fisico. La dieta deve essere prevalentemente umida ed è necessario che i liquidi in essa contenuti siano a PH controllato: in questo modo è possibile diluire maggiormente le sue urine, e far si che il loro volume aumenti.

Va da sé che in questi casi un esame completo delle urine presso il vostro veterinario di fiducia è d’obbligo per poter aiutare al meglio la ripresa del vostro gatto.

Le malattie delle basse vie urinarie nel gatto non sono in nessun caso da sottovalutare, perché le conseguenze di tali infiammazioni possono essere gravi.

Ogni piccolo cambiamento nel nostro animale è da notare e riferire al veterinario, dato che i gatti sono animali abitudinari, e le variazioni del suo comportamento sono spesso indice di malessere.

Ricordiamo infine che un gatto sotto stress è particolarmente vulnerabile a diverse patologie, cerchiamo quindi di dare al nostro micio una vita il più possibile tranquilla e serena!