Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

American Curl

Nome ufficiale

American Curl

Introduzione / Storia / Curiosità

La razza American Curl è originaria della California dove nel 1981 nacque una gattina nera dal pelo lungo che si caratterizzava per delle strane orecchie arricciate. Dalla prima cucciolata di questa gatta nacquero due gattini con la stessa caratteristica della madre e altri due con le orecchie normali.

Il gene delle orecchie arricciate è predominante e quindi basta che un gatto con queste orecchie si accoppi con un gatto qualsiasi perché queste orecchie vengano ereditate dalla cucciolata, così, negli anni ‘80, gli allevatori capirono che si poteva fare un programma di allevamento atto a creare una nuova razza e da qui nacque l’American Curl.

La razza fu registrata nel 1985 e nel 1986 ottenne il riconoscimento della CFA. Nel 1988 alcuni esemplari di American Curl arrivarono in Francia e all’inizio degli anni ’90 in Italia. Nel 1993 venne riconosciuto dalla FIAF sia nella versione a pelo lungo e a pelo corto.

Caratteristiche

  • Dimensione: Medio
  • Pelo: Medio
  • Occhi: Grandi

Valutazione

  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:

Valori

  • Peso maschio: da 3 a 6 Kg
  • Peso femmina: da 5 a 5 Kg

Aspetto / Fisico del gatto American Curl

È un gatto di taglia medio-grande con una testa più lunga che larga a forma cuneiforme. Le orecchie sono grandi e presentano una punta arrotondata, larghe alla base e curvate all’indietro formano un vero e proprio ricciolo. La curvatura è riconosciuta in tre gradi e non è mai prevedibile: il 1° tipo è il meno apprezzato perché la curvatura è appena accennata; il 2° tipo è più ricurvo, circa a 90°; la 3° curvatura è a quarto di luna cioè a 180° ed è la più apprezzata. I cuccioli nascono con orecchie uguali a quelle di tutti gli altri gatti, infatti la curvatura avviene entro il quarto mese di vita del gattino. Gli occhi sono grandi e hanno la forma di una noce, possono essere di tutti i colori, l’importante è che questo sia puro e brillante. Nei gatti Pointed gli occhi devono però essere necessariamente azzurri.

Mantello / Colore

Gli American Curl possono avere il pelo corto o semi lungo: se il pelo è corto, il gatto ha un mantello setoso, elastico, liscio ed è quasi privo di sottopelo; se il pelo è semi lungo, il mantello è di media lunghezza, liscio, setoso con un sottopelo non molto folto. In entrambi i casi è morbido, abbastanza aderente al corpo e lucido. I colori sono tutti ammessi perché lo standard di razza sono soprattutto riguardo le orecchie.

Carattere del gatto American Curl

È un gatto socievole e simpatico, ma non convive bene con gatti di altre razze perché è possessivo nei confronti del suo proprietario e diventa spesso egocentrico, infatti vuole sempre le attenzioni del suo padrone in modo esclusivo. È vivace e curioso, impara ad aprire gli sportelli, le porte e anche il frigorifero per rubare cibo: con le zampe riesce ad aprire confezioni di cibo e ama dormire nei cassetti dopo averli aperti. Vive in appartamento, ma ha bisogno di grandi spazi aperti in cui passare il tempo.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del gatto American Curl.

Cure per il gatto American Curl

Ha bisogno della pulizia delle orecchie tutte le settimane usando delicatezza. Può essere spazzolato una o due volte alla settimana e un po’ più frequentemente durante la muta.

Adatto / consigliato a

È adatto a persone che vivono in appartamento, ma necessita di un giardino in cui poter correre e giocare. Si adatta a vivere con bambini ed è un ottimo compagno per le persone anziane grazie al suo carattere estremamente dolce: ama stare sulle spalle, del proprietario e si struscia contro il suo mento per dimostrare il suo affetto. L’American Curl soffre molto di solitudine, perciò è importante non lasciarlo solo per molto tempo.