Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Sokoke

Nome ufficiale

Khadzonzo, African Shorthair

Introduzione / Storia / Curiosità

I Sokoke sono originari del Kenia e ancora oggi le tribù locali lo chiamano Khadzonzo che significa “corteccia d’albero” per via del mantello di questo gatto. Questi animali esistono da secoli, ma gli Occidentali lo scoprirono solo nel 1978 quando Jeni Slater, inglese residente in Kenia, trovò dei gattini di questa razza ai margini della foresta di Sokoke.

Decise di allevarli, così una sua amica portò qualche esemplare in Danimarca dove iniziò un programma di selezione. Inizialmente gli venne dato il nome African Shorthair e nel 1984 fece la prima apparizione in un’esposizione, nel 1993 la FIFE lo riconobbe con il nome di Sokoke e nel 2003 la TICA lo introdusse come “nuova razza”.

Attualmente i Sokoke sono molto rari e vengono importati esemplari dal Kenia per evitare incroci tra consanguinei. Oltre alla Danimarca, altri paesi come gli Stati Uniti, il Canada e la Norvegia hanno iniziato recentemente l’allevamento.

Caratteristiche

  • Dimensione: Medio
  • Pelo: Corto
  • Occhi: Grandi

Valutazione

  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:

Valori

  • Peso maschio: da 3 a 5 Kg
  • Peso femmina: da 5 a 5 Kg

Aspetto / Fisico del gatto Sokoke

La razza è di corporatura media, snello e ben muscoloso. Sulla testa, piccola confronto al corpo, spuntano orecchie di taglia media, larghe alla base e con punte leggermente arrotondate. Gli occhi sono grandi, leggermente a forma di mandorla e il colore varia dal verde chiaro all’ambra. Le zampe sono lunghe, snelle e muscolose. La coda è discretamente lunga e si assottiglia verso l’estremità.

Mantello / Colore

Il pelo è corto, lucido, aderente al corpo, ma non setoso. Il sottopelo è assente o scarso. Il colore riconosciuto è il tabby marmorizzato di tonalità bruna o nera, con una base più o meno scura color sabbia. Il pelo del ventre è più lungo, la coda è disegnata a forma di anelli che si inscuriscono verso la punta.

Carattere della razza Sokoke

Ha un carattere indipendente, ma riesce ad ambientarsi alla vita domestica anche se deve avere la possibilità di stare all’aperto. È un gatto intelligente e astuto in grado di apprendere facilmente, stranamente non è per nulla giocherellone e questo lo rende poco adatto alla convivenza con i bambini, inoltre, pur essendo generalmente di indole tranquilla, diventa aggressivo se viene provocato. A causa della sua indole un po’ selvatica, non accetta di buon grado la presenza di cani, ma convive con altri gatti se viene abituato fin da cucciolo.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del gatto Sokoke.

Cure per il gatto Sokoke

Il primo impatto con l’ambiente europeo ha creato notevoli problemi di salute al Sokoke: se prima era generalmente un gatto sano, da quel momento in poi si sono diffuse sempre più infezioni anche letali. Attualmente pare che la situazione sia stata risolta, ma è consigliabile tenerlo costantemente controllato.
I gatti di questa soffrono il freddo, per questo si deve fare attenzione a tenerli al caldo per evitare che si ammalino.

Adatto / consigliato a

Il Sokoke è adatto a chi abita in case dotate di un giardino nel quale l’animale può correre. I gatti di questa razza, a causa della loro indole selvatica, non amano giocare e non sono quindi adatti a famiglie con bambini. Sono consigliati a persone che hanno cavalli e che in estate si trovano assillati dalle mosche, infatti il Sokoke è un gran cacciatore di mosche e cavallette.