Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Savannah

Nome ufficiale

Savannah

Introduzione / Storia / Curiosità

Il gatto di razza Savannah è un ibrido tra un Serval (un felino selvatico simile al gattopardo che vive in Africa) e un gatto domestico.

Il primo esemplare, di nome Savannah, venne ottenuto nel 1986 da Judee Frank dall’incrocio di un maschio Several e una femmina Siamese. Nel 2001 venne registrato dalla TICA lo standard e fu stabilita una classificazione in base alle generazioni:
F1: prima generazione (50% Serval)
F2: seconda generazione (25% Serval)
F3: terza generazione (12,5% Serval)
F4: quarta generazione (6,25% Serval)
F5: quinta generazione (3,12 Serval)
Il maschio è sterile fino alla quinta generazione e anche per questo è uno dei gatti più difficili da allevare e di conseguenza è tra i più rari e costosi: mediamente un Savannah costa 20 mila euro.

Le prime generazioni di gatti Savannah presentavano un mantello con macchioline scure su sfondo più chiaro che conferiva loro un aspetto selvaggio. Gli allevatori sono riusciti a preservare questa caratteristica incrociando i Savannah con il gatto Bengala ed Egyptian Mau.

Caratteristiche

  • Dimensione: Grande
  • Pelo: Corto
  • Occhi: Piccoli

Valutazione

  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:

Valori

  • Peso maschio: da 5.5 a 12 Kg
  • Peso femmina: da 11 a 11 Kg

Aspetto / Fisico del gatto Savannah

L’aspetto di questa razza dipende soprattutto dalla generazione a cui il Savannah appartiene, in generale possiamo dire che si tratta del gatto a pelo corto più grande di tutti, infatti può superare il metro di lunghezza. Il corpo è slanciato e muscoloso, la testa è triangolare, leggermente piccola confronto al corpo e le orecchie sono molto grandi, larghe alla base e con punta arrotondata. Gli occhi sono piccoli, allungati e di un colore che può variare dal verde al marrone, dall’oro all’ambra e sono contornati da strisce nere che arrivano fino ai baffi.

Mantello / Colore

Il mantello corto e lucido al tatto è particolare: il pelo esterno è un po’ ruvido, mentre il sottopelo è denso e serico. Il mantello del Savannah Brown spotted tabby va dal fulvo all’arancione con la pancia e la gola bianco spento, invece nel Savannah Silver il fondo è argentato, inoltre questi gatti possono anche essere nero e black smoke. Indipendentemente dal colore, tutti devono presentare tantissime piccole macchie (ovali, rotonde e allungate) nere sulle zampe e sulla testa.

Carattere del gatto Savannah

I gatti di questa razza sono molto fedeli e devoti con il proprietario, adorano essere coccolati e attirano l’attenzione con leccatine e testate. Amano giocare e si mostrano socievoli anche con gli sconosciuti, tanto che nonostante le grandi dimensioni sono in grado di relazionarsi bene con bambini ed altri animali domestici. Hanno un vocalizzo caratteristico e riescono anche a sibilare come un serpente. Sono animali molto atletici, in grado di spiccare formidabili salti sia in alto che in lungo: possono saltare fino a 2,5 metri. Sono obbedienti e grazie a questa caratteristica possono essere portati a spasso con il guinzaglio.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del gatto Savannah.

Cure per il gatto Savannah

Il mantello va spazzolato sovente e ogni volta va strofinato con un panno morbido bagnato con acqua e aceto per mantenerlo setoso al tatto. Il Savannah è un gatto sano: non sono state ancora riconosciute patologie particolari.

Adatto / consigliato a

I Savannah sono gatti di dimensioni molto grandi, per questo motivo devono vivere in ambienti spaziosi o in case con un giardino di grandi dimensioni. Sono adatti a famiglie che vogliono un gatto particolare e non un semplice gatto domestico, possono adattarsi alla presenza di altri animali domestici e convivere con bambini perché non hanno ereditato dal Several una natura troppo selvaggia.