Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

British Shorthair

Nome ufficiale

British Shorthair

Introduzione / Storia / Curiosità

I British Shorthair (da non confondere con i British a pelo lungo) vennero introdotti nel Regno Unito dai Romani e iniziarono ad incrociarsi con i gatti selvatici nativi. Non vennero allevati fino al XIX secolo, quando Mr. Harrison Weir iniziò a prendersi cura di questo tipo di gatti nella varietà blu. Vennero presentati nell’esposizione felina del Crystal Palace nel 1871.

I British Shorthair all’inizio furono confusi con il Certosino e con altre razze di gatti giganti. Dal 1940 la popolarità di questa razza diminuì, ma dopo la Seconda Guerra Mondiale crebbe di nuovo con l’intensificarsi degli allevamenti. Per qualche tempo furono incrociati con i gatti Persiani per rendere il loro manto più soffice e la testa più rotonda.

Esiste una leggenda secondo cui questa razza proviene dall’Egitto dove erano i preferiti del generale Gasthelos e di sua moglie Scota. Il generale seguì gli Ebrei in fuga fino al Mar Rosso e quando le acque si richiusero sugli inseguitori lui si salvò e fuggì per fondare una nuova nazione. Sbarcò con la moglie e i suoi adorati gatti, che divennero i loro portafortuna, prima in Portogallo poi in Gran Bretagna e si stabilirono nella terra che chiamarono Scozia in onore di Scota.

Qui la razza iniziò a riprodursi e nacquero i primi esemplari di British Shorthair.
Dal 2001 è il gatto più diffuso in Europa.

Caratteristiche

  • Dimensione: Medio
  • Pelo: Corto
  • Occhi: Grandi

Valutazione

  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:

Valori

  • Peso maschio: da 5 a 8 Kg
  • Peso femmina: da 5 a 5 Kg

Aspetto / Fisico del gatto British Shorthair

Il British Shorthair ha un aspetto massiccio: è di taglia medio grande, il corpo è muscoloso, le spalle e i fianchi sono larghi, le gambe corte e la coda termina con una punta arrotondata. Gli occhi sono grandi e rotondi di color rame, giallo oro, arancio, ma anche verdi o blu. Il colore degli occhi tende a scolorire con l’età. La testa è rotonda con le guance paffute (soprattutto nei maschi). Le orecchie sono piccole e il naso è corto.

Mantello / Colore

Il pelo corto e molto fitto ha una consistenza particolare: è soffice ma allo stesso tempo appare un po’ duro al tatto, ma comunque piacevole da accarezzare. Il sottopelo è fitto e tende ad annodarsi, il pelo di copertura è più lungo e duro. In passato questo gatto era conosciuto come British Blue per il mantello grigio-azzurro, oggi però lo possiamo trovare in diverse tinte: nero, blu, bianco, crema, cioccolato, rosso, cannella, lilla, daino. Può essere monocolore (il più diffuso) o a più colori: bicolore, silver, tabby, golden, colour point. I colori scuri si possono presentare nelle diverse varietà tartaruga: una combinazione di rosso o crema con altri colori.

Carattere del gatto British Shorthair

Il British Shorthair è perfetto per la vita d’appartamento, non esigono molte attenzioni e non soffrono di solitudine se il padrone si assenta per qualche ora. Ha un carattere molto particolare per essere un felino.: ha un umore stabile ed accomodante. È socievole, affettuoso, calmo, equilibrato. Si affeziona molto alla famiglia ed è socievole anche con gli estranei. Sono giocherelloni, ma possono dormire molte ore al giorno. Può convivere con altri gatti con temperamento simile. In genere non graffia, non morde anche se gioca con bambini. Miagola solo quando ha fame e quando gioca. Si adatta ai viaggi e ai cambiamenti. Ama giocare con la pallina.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del gatto British Shorthair.

Cure per il gatto British Shorthair

Non ha bisogno di molte cure, ma è importante spazzolare il pelo di tanto in tanto per evitare la formazione di nodi in particolare nel fitto sottopelo. Va prestata attenzione all’alimentazione perché tende all’obesità, ma in generale ha una salute robusta.

Adatto / consigliato a

Questa razza è adatta alla vita d’appartamento ed è perfetta per chi lavora e passa molte ore fuori casa. Convive bene con i bambini ed è in grado di fare molta compagnia alle persone anziane.