Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Burmilla

Nome ufficiale

Burmilla

Introduzione / Storia / Curiosità

Il Burmilla è nato nei primi anni Ottanta ed ha origini britanniche. Questa razza di gatti sono rari perché la selezione non è facile, infatti nasce da un accoppiamento casuale tra un Burmese lilla e un Cincillà Persiano: il nome Burmilla è proprio la fusione tra Burmese e Chincillà. È diffuso soprattutto in Inghilterra e in Danimarca.

Due anni dopo la nascita dei primi esemplari, la razza ottenne il riconoscimento ufficiale da parte della Cat Association of Britain, successivamente anche la FIF lo riconobbe nel 1996 nella versione a pelo corto, ma in alcuni registri è riconosciuto anche a pelo lungo.

Caratteristiche

  • Dimensione: Medio
  • Pelo: Corto
  • Occhi: Grandi

Valutazione

  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:

Valori

  • Peso maschio: da 4 a 7 Kg
  • Peso femmina: da 5 a 5 Kg

Aspetto / Fisico del gatto Burmilla

Il Burmilla è di medie dimensioni, con il corpo snello. La testa è moderatamente cuneiforme, con guance morbide, rotonde e il naso sempre di color terracotta. Le orecchie grandi sono ben distanziate, larghe alla base e con punte leggermente arrotondate. Gli occhi sono grandi, espressivi e brillanti, di forma a mandorla. Il colore è trasparente e varia dall’ambra al verde. Una curiosità è che guardando gli occhi del Burmilla si ha l’impressione che siano truccati con mascara perché i contorni e il colore li rendono molto magnetici ed espressivi, capaci di incantare. Le zampe sono lunghe e muscolose con piedi piccoli e ovali. La coda è affusolata.

Mantello / Colore

Il pelo è corto, fine e lucido, con un sottopelo leggero, folto, elastico e aderente al corpo. Ha un mantello particolare per via della base tipped a effetto grigio argentato e per via delle striature sulle zampe, coda e muso. Presenta più bande di colore su ogni singolo pelo. Alla base il colore è bianco con tipping sulla punta. Può assumere diverse sfumature: chocolate e light chocolate tipped, argentato, brown tipped, lilla, black shaded.

Carattere della razza Burmilla

Nel carattere del Burmilla troviamo la velocità e l’intelligenza del Burmese e la precisa raffinatezza del Persiano Cincillà. È un gatto tranquillo, equilibrato e con una forte personalità. È socievole e ama giocare con i proprietari. È molto affettuoso, adora le coccole, non vuole essere trascurato e per attirare l’attenzione a volte miagola intensamente, tanto che alcuni lo definiscono “gatto da grembo” perché sta sempre vicino alle persone. È socievole, anche con gli estranei e ama mettersi in mostra.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del gatto Burmilla.

Cure per il gatto Burmilla

Il pelo del Burmilla non necessita di particolari cure, basta una spazzolata una volta la settimana per mantenerlo lucido e pulito. Solitamente è un gatto sano che non soffre di patologie particolari.

Adatto / consigliato a

Il Burmilla è un gatto che necessita della presenza quasi costante di qualcuno in casa, infatti non ama passare molto tempo in casa da solo: è adatto a chi è costretto a trascorrere molte ore in casa e ricerca la presenza costante di un gatto nella propria quotidianità. Vive bene in appartamento e l’indole gentile lo predispone ad andare d’accordo con i bambini e gli altri animali.