Bovaro delle Fiandre

Nome ufficiale

Bouvier des Flanders, Flanders Cattle Dog

Introduzione / Storia / Curiosità

Benché la razza sia stata ufficialmente standardizzata nel 1936 e riconosciuta dalla FCI nel 1965, animali simili all’attuale Bovaro delle Fiandre aiutavano i pastori in quelle regioni già da secoli. Tra i suoi progenitori vanno annoverati il Cane da Pastore di Brie, il Pastore di Piccardia e probabilmente antichi Griffoni. Si tratta di cani da lavoro, resistenti e bonari. Con la Prima Guerra Mondiale vennero arruolati ampiamente dalle truppe, che li impiegavano principalmente come animali da traino. Il pelo però richiedeva una cura costante e ben presto il suo coinvolgimento militare su ampia scala diminuì. La predisposizione all’obbedienza oltre al carattere dinamico ne hanno fatto un ottimo compagno per tutti gli appassionati di agility o per le competizioni volte a misurarne la capacità come guida delle greggi.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Facile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 13 anni
  • Peso maschio: da 30 a 40 Kg
  • Peso femmina: da 40 a 40 Kg
  • Altezza maschio: da 60 a 60 cm
  • Altezza femmina: da 60 a 68 cm

Aspetto / Fisico del Bovaro delle Fiandre

La testa è imponente grazie soprattutto alla barba e ai baffi. Il tartufo, con narici ben definite, è nero. Gli occhi sono ovali e scuri. Le orecchie, triangolari, sono attaccate sopra la linea degli occhi e ricadono sulle guance. Possono nascere anuri, altrimenti la coda è attaccata alta e si mantiene sul prolungamento del dorso.

Mantello / Colore

Il pelo è ruvido e di media lunghezza (sui 6 cm), con un fitto sottopelo e caratteristici barba e baffi. I colori sono grigio, nero, tigrato o sale e pepe. Mai chiaro, è tollerata una stella bianca sul petto.

Carattere del Bovaro delle Fiandre

È un cane da lavoro, pieno di energie. Affettuoso e protettivo verso i membri della propria famiglia, si mostra sempre allegro e vivace mentre con gli estranei è diffidente. Molto intelligente, si presta a venire addestrato per differenti compiti. Gli piace la compagnia e tende a diventare preda di noia e tristezza se lasciato solo.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del Bovaro delle Fiandre.

Cure

Il suo pelo è ben tollerato da persone allergiche ma ha bisogno di molte cure. Tre volte all’anno un professionista dovrà occuparsi di tagliare il pelo e il proprietario dovrà spazzolarlo con regolarità.
Può soffrire di displasia dell’anca e cataratta.

Adatto / consigliato a

Si adatta a una vita in casa ma non bisogna dimenticare che è cane da lavoro: è necessario perciò assicurargli un’attività fisica regolare.