Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Setter Irlandese

Nome ufficiale

Irish Setter, Irish Red Setter, Red Setter, rua Sotar

Introduzione / Storia / Curiosità

Questo resistentissimo cane è probabilmente frutto dell’incrocio di diversi Pointer e Terrier col Setter Inglese. La sua categorizzazione ha inizio a partire dal XIX secolo anche se in realtà vi sono prove documentarie che testimoniano l’esistenza di un animale simile in epoche lontane. Da non confondere con il Setter Irlandese rosso-bianco.

Per alcuni studiosi le sue origini andrebbero addirittura anteposte a quelle del Setter Inglese, che da lui deriverebbe. Le prime descrizioni inoltre riferiscono notizia di mantelli anche bicolori rosso e bianchi. Successivamente l’Irish Red Setter Club pose fine ai dubbi riguardo allo standard di questo straordinario cane stilando una serie di cento punti da individuare negli esemplari. Il sistema a punti è stato in seguito abbandonato anche se le linee che ne stavano alla base sono sostanzialmente quelle accettate ancora oggi dai principali club del mondo.

In Irlanda è considerato una sorta di monumento nazionale, tant’è che una delle più importanti compagnie di trasporti ha una sua immagine come stemma.

Oltre alle eccellenti doti nella caccia, il suo aspetto vigoroso e il suo temperamento particolare gli hanno donato una grande notorietà a partire soprattutto dagli anni Sessanta del secolo scorso: Big Red, un Setter Irlandese, era il protagonista di un noto film della Disney. Persino il presidente Nixon accolse alla Casa Bianca un esemplare di questa razza chiamato King Timahoe.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: Si
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 12 a 15 anni
  • Peso maschio: da 27 a 32 Kg
  • Peso femmina: da 29 a 29 Kg
  • Altezza maschio: da 58 a 58 cm
  • Altezza femmina: da 55 a 63 cm

Aspetto / Fisico del cane Setter Irlandese

Cane tanto lungo quanto alto, dal dorso dritto e groppa larga. La testa è asciutta e sottile, il cranio forma un ovale tra le orecchie. Stop e arcate sopraccigliari sono ben definiti. Le orecchie, lunghe e pendenti, sono attaccate basse. Gli occhi sono marroni o nocciola scuri. Il tartufo è marrone scuro o nero. La coda è bassa e inclinata verso il suolo.

Mantello / Colore

Il pelo è corto sulla testa, sulla parte anteriore delle zampe e sulla punta delle orecchie, mentre nel resto del corpo si allunga, liscio il più possibile. Il mantello è frangiato su orecchie e ventre, così come tra le dita e sulla coda. Il colore è solo rosso mogano. È tollerato del bianco sul petto, sulle dita o sulla fronte (stella o sottile lista).

Carattere del cane Setter Irlandese

Il fiuto finissimo e la grande velocità ne fanno uno dei cani da ferma più diffusi, in grado di muoversi bene anche in zone paludose. Amichevole e giocherellone coi bambini, il suo temperamento oscilla tra momenti di grande compostezza e slanci di affetto che ne fanno un animale dal carattere particolarissimo, talvolta – almeno in apparenza – persino ironico. Buon guardiano, va socializzato affinché non si dimostri troppo timido con gli estranei.

Alimentazione

Qualche difficoltà digestiva non è affatto rara e si manifesta con un eccessivo gonfiore del ventre. In questo caso è consigliabile suddividere il momento dell’alimentazione in tre o anche quattro diversi pasti di piccola entità.

Cure per il cane Setter Irlandese

Va spazzolato spesso per mantenere il pelo sano e poter così controllare meglio l’epidermide, spesso soggetta ad allergie. Si consiglia, più che il bagno, lo shampoo a secco.
La razza è soggetta a displasia dell’anca, epilessia e atrofia progressiva della retina.

Adatto / consigliato a

Cacciatore instancabile, deve fare molto movimento e non è adatto a una sedentaria vita in casa: se non può sfogare in maniera adeguata le sue energie può mostrarsi nervoso e disubbidiente. Il carattere particolare richiede una grande socializzazione da cucciolo.