Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Bovaro dell'Entlebuch

Nome ufficiale

Entlebucher Mountain Dog, Entelbucher Cattle Dog, Entlebucher, Entelbuch Mountain Dog

Introduzione / Storia / Curiosità

Come suggerito dal nome, questa razza di cane era impiegato come cane da pastore nella valle svizzera dell’Entlebuch.

È il più piccolo dei quattro bovari svizzeri (gli altri sono il Grande bovaro svizzero
il Bovaro del Bernese e il Bovaro dell’Appenzell), tutti derivanti dagli antichi molossoidi dispersi oltralpe dopo la colonizzazione romana. Nonostante la mole non sia imperiosa come quella degli altri cani da pastore suoi conterranei, è in grado di guidare al pascolo non solo greggi di ovini ma anche mandrie di animali molto più grandi, quali i cavalli o i maiali.

Durante il XIX secolo era associato a quello che poi verrà denominato bovaro dell’Appenzell ma già all’inizio del XX secolo Albert Heim aveva promosso questo cane, caratterizzato dalla coda corta e dalla grande resistenza, come razza a sé. Fu però solo durante gli anni Venti del secolo scorso che ricevette uno standard ufficiale.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Media
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 15 anni
  • Peso maschio: da 20 a 30 Kg
  • Peso femmina: da 30 a 30 Kg
  • Altezza maschio: da 44 a 44 cm
  • Altezza femmina: da 42 a 50 cm

Aspetto / Fisico del cane Bovaro dell'Entlebuch

Il dorso è dritto e solido mentre la groppa è appena inclinata. Il petto è imponente e il posteriore è forte. Le zampe sono muscolose ma mai tozze. Il collo è corto, il cranio è piatto e largo. Il tartufo è sempre nero mentre gli occhi, di forma arrotondata, sono marroni. Le orecchie hanno attaccatura alta e larga e sono pendenti in avanti, leggermente sollevate se il cane è attento. L’animale può nascere con una coda molto corta oppure di una lunghezza normale; in quest’ultimo caso, il cane dovrà tenerla allineata al dorso o poco al di sopra.

Mantello / Colore

Il pelo esterno è duro e lucido, mentre il sottopelo è fitto e aderente. Generalmente liscio, può arricciarsi appena sul dorso o sul garrese. La colorazione è tricolore: il colore di base è nero, con focature su zampe, sopracciglia, guance, gola e sui lati del petto. Il pelo è bianco attorno al tartufo, dove si allunga in una stretta linea tra gli occhi, sul petto e sui piedi.

Carattere del cane Bovaro dell'Entlebuch

È un cane coraggioso e molto attivo: le sue energie sono notevoli e deve poterle sfogare tutti i giorni. Instaura un rapporto di profondo affetto col padrone e la sua famiglia verso cui si mostrerà disponibile e protettivo, mentre è cauto e diffidente con gli estranei. Equilibrato e versatile, si presta a essere un buon cane da lavoro oltre che uno splendido animale da compagnia.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Bovaro dell'Entlebuch.

Cure per il cane Bovaro dell'Entlebuch

Il pelo va spazzolato due volte a settimana in modo da liberare l’animale dal sottopelo; un panno, magari inumidito, è invece indicato per mantenere il pelo esterno lucido e brillante.
Essendo un cane fino a qualche tempo fa diffuso entro una piccola regione, può presentare malattie ereditarie favorite dalla consanguineità. Oggi però grazie alla volontà degli allevatori e ai progressi della genetica la situazione sta nettamente migliorando.
Le patologie più comuni, oltre alla displasia dell’anca, riguardano gli occhi che vanno perciò tenuti controllati.

Adatto / consigliato a

Questi cani hanno bisogno di un padrone attivo e dinamico, che magari abbia voglia di coinvolgerli anche in sport a loro dedicati, come l’agility o il frisbee. Sono davvero intelligenti e ricettivi all’addestramento: molti padroni insegnano loro a svolgere anche piccoli compiti, che imparano di buon grado. Sempre entusiasti di fare esercizio, si adattano anche alla vita in casa a patto che possano sfogarsi quotidianamente.