Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Otterhound

Nome ufficiale

Otterhound

Introduzione / Storia / Curiosità

L’Otterhound è uno dei segugi più grossi. Le origini sono molto antiche: nelle sue vene scorre il sangue del Chien de Saint-Hubert, dell’estinto Southern Hound e probabilmente tra i suoi progenitori vanno annoverati antichi segugi di provenienza francese, tutti a pelo duro. Già nel Medioevo un cane molto simile all’attuale Otterhound era impiegato nella caccia alla lontra. Per catturare questi mammiferi estremamente intelligenti era necessario un cane forte e determinato, ottimo nuotatore e soprattutto dal fiuto impareggiabile: l’Otterhound è in grado di nuotare anche per ore e ore senza fermarsi, lanciato all’inseguimento della preda di cui sente l’odore anche in acqua, e in terra invece può seguire l’usta della lontra anche per più di dodici ore. La popolazione di questa razza subì un netto calo dopo il 1978, anno in cui la lontra venne dichiarata specie protetta e la sua caccia venne vietata. Nonostante l’impiego anche per la caccia della nutria o del visone, questo straordinario animale è segnalato dal Kennel Club inglese tra le razze autoctone a rischio di estinzione.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: No
  • Da caccia: Si
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 13 anni
  • Peso maschio: da 42 a 55 Kg
  • Peso femmina: da 42 a 42 Kg
  • Altezza maschio: da 58 a 58 cm
  • Altezza femmina: da 58 a 69 cm

Aspetto / Fisico del cane Otterhound

Cane robusto dagli arti dritti e ben piazzati, dai piedi con la caratteristica membrana interdigitale che li velocizza molto nel nuoto. Gli occhi sono in linea col mantello. Le orecchie, dall’attaccatura praticamente sull’angolo esterno dell’occhio, sono una caratteristica peculiare della razza: se piegate in avanti arrivano a toccare il tartufo, mentre la parte anteriore si arrotola “a bandiera”. La coda ha attaccatura alta e si assottiglia verso la punta; è portata sollevata ma non si avvolge sul dorso.

Mantello / Colore

Il pelo è lungo e impermeabile, con sottopelo altrettanto oleoso, meno duro su capo e zampe. Può presentarsi in tutti i colori tipici dei segugi.

Carattere del cane Otterhound

Gli Otterhound sono affettuosi e adorano le attenzioni del proprio padrone. Vivaci e attivi, hanno una voce melodiosa e particolare: sono in grado di esprimersi con diversi suoni. Un po’ testardi, quando non vogliono ubbidire cercano di distrarre in padrone con giochi e pagliacciate. Se socializzati adeguatamente, vanno d’accordo con i cani e con gli altri animali.

Alimentazione

Per via del torace molto profondo sono soggetti a torsione dello stomaco, quindi meglio mettere in atto dei piccoli accorgimenti nel momento in cui deve mangiare: il cane non va stancato prima e dopo il pasto, bisogna assicurarsi che non ingurgiti il cibo troppo in fretta e inoltre la ciotola va sollevata da terra in modo che incameri meno aria possibile.

Cure per il cane Otterhound

Il pelo non necessita di toelettatura particolare: sarà sufficiente pettinarlo ogni tanto ma non va curato troppo, così che non perda la sua naturale rusticità.
Può soffrire di patologie delle orecchie e di displasia dell’anca.

Adatto / consigliato a

Sono cani poco adatti all’appartamento: devono fare molto movimento. Per via della vivacità e della loro mole, non è consigliabile lasciarli soli con bambini o anziani: anche se non aggressivi, possono sovrastarli con la loro esuberanza.