Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Alaskan Klee Kai

Nome ufficiale

Alaskan Klee Kai

Introduzione / Storia / Curiosità

Questa razza ha origini recentissime: è stata infatti concepita dalla sua creatrice Linda S. Spurlin negli anni Settanta del secolo scorso. Questa signora del sud dell’Alaska voleva ottenere una versione più piccola dell’Alaskan Malamute: un cane quindi che fosse forte e resistente, eppure per statura più adatto a diventare un cane da compagnia allevabile anche in casa.

L’Alaskan Klee Kai – che nell’idioma locale significa proprio “piccolo cane” – per l’allevatrice rappresenta non solo una sfida genetica ben riuscita, ma è anche il modo di rendere omaggio alla razza che per secoli, grazie al traino della slitta, ha permesso al suo popolo di sopravvivere (anche se in realtà somiglia forse più al Siberian Husky).

A fine anni Novanta il Kennel Club americano lo ha riconosciuto come razza e in America sta conoscendo una notevole diffusione.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Media
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Facile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 13 a 14 anni
  • Peso maschio: da 4 a 10 Kg
  • Peso femmina: da 10 a 10 Kg
  • Altezza maschio: da 33 a 33 cm
  • Altezza femmina: da 33 a 43 cm

Aspetto / Fisico del cane Alaskan Klee Kai

Fisicamente simile all’Husky siberiano, ha un fisico atletico e slanciato. Il rene è forte, leggermente più stretto del torace il quale ha costole ben cerchiate. I piedi sono ovali e presentano consistenti ciuffi di pelo tra i cuscinetti. La coda ha un’attaccatura leggermente più bassa rispetto alla linea del dorso e si arriccia leggermente quando il cane è in attività. Il tartufo è nero, ma è tollerato anche rosa con striature o color fegato negli esemplari dal mantello bianco e rosso. Gli occhi (preferibilmente a mandorla) possono essere di qualsiasi colore mentre le orecchie, triangolari, sono erette ed estremamente mobili. Lo standard dell’United Kennel Club prevede tre taglie: la varietà toy, alta sino a 33 cm; quella miniature, da 33 a 38 cm e la varietà standard, da 38 a 43 cm.

Mantello / Colore

Il mantello presenta un fitto sottopelo, morbido e denso, che tende a cadere durante la muta. Il pelo deve essere sufficientemente lungo, ma non abbastanza da rendere poco leggibile il profilo del cane. Le colorazioni sono accettate praticamente tutte a patto che la maschera caratteristica del muso sia nitida e simmetrica. Di solito la parte chiara si estende ben al di sopra degli occhi e in fronte si unisce nella tipica fiamma.

Carattere del cane Alaskan Klee Kai

È vivace e curioso, molto leale verso il padrone e il suo nucleo familiare. Diffida degli sconosciuti: è un buon cane da guardia. È molto intelligente e mantiene un certo istinto di caccia verso animali più piccoli, gatti compresi, a meno che non venga abituato alla loro presenza sin da cucciolo. Adora le attività sportive, nelle quali può davvero eccellere anche per via della forte volontà ad assecondare il proprio padrone.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Alaskan Klee Kai.

Cure per il cane Alaskan Klee Kai

Il mantello necessita solo di qualche spazzolata, da effettuare con più frequenza durante i periodi di muta. Va socializzato molto per evitare che diventi eccessivamente diffidente verso chi non conosce. È una razza troppo recente per fare generalizzazioni riguardo predisposizioni genetiche a malattie.

Adatto / consigliato a

È un ottimo cane da compagnia, leale e dolce. Per via della sua grande intelligenza, non tollera dispetti o inutili maltrattamenti: meglio evitare di lasciarlo con bambini troppo piccoli. Certo soffre nei climi troppo caldi.