Rhodesian Ridgeback

Nome ufficiale

Rhodesian Ridgeback

Introduzione / Storia / Curiosità

Questa razza è nativa del Sud Africa in Rhodesia (oggi Zimbabwe) dove nel 1922 Francis R. Barnes fondò il Rhodesian Ridgeback Club in cui si definì lo standard di questa razza. La sua storia però è più antica e ci riporta a un cane indigeno chiamato Khoi Khoi (nome della tribù) o cane degli “Ottentotti”. Proprio con la tribù degli Ottentotti il cane migrò dal 500 al 1500 attraverso tutta l’Africa fino ad arrivare nell’area di Capo di Buona Speranza. Qui, verso il 1600, con l’arrivo dei primi coloni europei, iniziò la sua trasformazione attraverso l’incrocio con razze allora presenti in quella regione. Nacque un cane che spesso presentava una criniera sulla schiena e poteva sopportare i climi diversi del Sud Africa e stare senza bere per anche 24 ore. Era utilizzato anche per la guardia e nella caccia al leone, curiosamente esiste una leggenda che dice che la tipica criniera a cui si deve il nome è stata causata proprio dalla zampata di un leone.
Nel 1870 il reverendo inglese Charles Helm portò una coppia di questi cani nelle sue missioni in Rhodesia. Qui i coloni ne furono conquistati e con altri incroci ottennero un cane potente ma non pesante, agile e molto coraggioso.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: Si
  • Addestrabile: Difficile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 12 anni
  • Peso maschio: da 36 a 41 Kg
  • Peso femmina: da 34 a 34 Kg
  • Altezza maschio: da 63 a 63 cm
  • Altezza femmina: da 61 a 66 cm

Aspetto / Fisico del Rhodesian Ridgeback

Il Rhodesian Ridgeback è un grande cane da caccia muscoloso. Il naso è nero, marrone o color fegato, a seconda del mantello del cane. A volte ha la lingua nera.
Il marchio distintivo di questa razza è la cresta dorsale formata dal pelo che cresce in senso opposto al resto del manto.

Mantello / Colore

Il mantello è corto e fitto, liscio e brillante; si caratterizza per la cresta dorsale che deve essere nettamente definita e simmetrica e deve iniziare immediatamente dietro le spalle e prolungarsi fino alla punta dell’anca.
Il colore va dal grano chiaro al grano rosso. Sul petto è ammesso un po’ di bianco, come pure nelle dita. Sul muso e sulle orecchie è ammesso un colore più scuro.

Carattere del Rhodesian Ridgeback

È un cane dal grande temperamento e personalità, indipendente e intelligente. È riservato con gli estranei e aggressivo con chi sente pericoloso per l’incolumità del proprietario, questo lo rende un ottimo cane da guardia. Sono testardi e a volte aggressivi, perciò da cuccioli necessitano di essere addestrati per restare mansueti in casa. Fortemente legato alla famiglia, si adatta a vivere in appartamento, ma ha bisogno di passeggiate quotidiane.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del Rhodesian Ridgeback.

Cure

È una razza molto resistente e può resistere a bruschi cambiamenti di temperatura. Non sono necessarie cure particolari, solo il mantello va curato spesso. Patologie frequenti sono la displasia all’anca e la comparsa di cisti. Questa razza è portatrice di una malformazione congenita di carattere ereditari: la fistola dermoide.

Adatto / consigliato a

Non è un cane facile a causa del suo temperamento a volte irruento e aggressivo, per questo motivo non è adatto a tutti. Viene utilizzato come cane da guardia e come cane da caccia, ma è anche un cane da compagnia. Si adatta a vivere con bambini se ben addestrato, ma non è particolarmente consigliato.