Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Corso italiano

Nome ufficiale

Cane corso italiano

Introduzione / Storia / Curiosità

Il Cane corso italiano è un molossoide di origine italiana. Il termine “corso” si fa derivare dal latino cohors, cohortis e cioè corte, cortile, ma anche milizia o guardiano.

Discende dal Canis pugnax, l’antico molosso romano e veniva utilizzato per la caccia alla grossa selvaggina, come guerriero ausiliario nelle battaglie e guardiano delle proprietà.

Gli usi tradizionali del Corso italiano furono la caccia al cinghiale e la conduzione delle mandrie bovine e suine. I notabili e i commercianti li tenevano per difesa personale: anticamente i padroni solevano legare al collare la borsa con il denaro. Una curiosità: la variante a pelo raso nacque per volere del re d’Aragona che, pur ammirando il Cane corso tradizionale, cercava un cane che si differenziasse rispetto a quello dei contadini.

Dal secondo dopoguerra l’abbandono delle campagne fece quasi estinguere questa razza, ma a partire dagli anni Settanta si iniziò un vero e proprio recupero del Cane corso italiano grazie ad allevamenti ad hoc. Citazioni notevoli del Cane corso italiano sono presenti spesso nell’arte italiana, si pensi a I Malavoglia di Verga e alle testimonianze figurative della Reggia di Caserta.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 11 anni
  • Peso maschio: da 44 a 50 Kg
  • Peso femmina: da 44 a 44 Kg
  • Altezza maschio: da 64 a 64 cm
  • Altezza femmina: da 60 a 64 cm

Aspetto / Fisico del cane Corso italiano

È un molosso di taglia medio-grande. È robusto, molto muscoloso, agile e elegante. Gli occhi sono di media grandezza rispetto alla sua mole e sono scuri. La coda ha l’attaccatura alta, è grossa alla radice e un po’ affusolata in punta; un tempo veniva amputata.

Mantello / Colore

Il pelo è corto, ma non raso. È aderente al corpo e solitamente lucido e brillante. È presente un sottopelo che si intensifica in inverno. Al tatto risulta duro, quasi ispido sul dorso.
I colori sono: nero, grigio piombo, grigio chiaro ardesia, fulvo cervo, fulvo chiaro, fulvo scuro, tigrato. È ammessa una piccola macchia bianca sul petto, alla punta dei piedi e vicino al naso.

Carattere della razza Corso italiano

È di indole dolce, leale e protettiva e si lega molto al suo proprietario. Ha un temperamento forte, vigile e diffidente con chi non conosce. La sua fedeltà quasi proverbiale lo rende adatto alla protezione e alla guardia della proprietà. Soffre se rimane solo per lungo tempo.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Corso italiano.

Cure per il cane Corso italiano

Non ha particolari problemi di salute ed è un cane adatto alla vita di campagna. Il mantello deve essere spazzolato quotidianamente per non perdere la lucentezza. Deve fare il bagno saltuariamente ma le orecchie vanno controllate spesso. Ha bisogno di lunghe passeggiate e corse in spazi aperti.

Adatto / consigliato a

Questa razza è adatta alla guardia e alla difesa, ma sono anche ottimi cani da compagnia. Possono essere utilizzati per la pet therapy.