Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Cane Alaskan Malamute

Nome ufficiale

Mal, Mally

Introduzione / Storia / Curiosità

Secondo alcuni studiosi questa meravigliosa razza discende direttamente dagli antichi cani della popolazione Mahlemut (da cui il suo nome), un gruppo di nativi Inupiat che abitano le inospitali regioni nel nord dell’Alaska.

Il legame che univa soprattutto in passato questa razza canina ai nativi era di vera e propria interdipendenza: fondamentale era l’apporto di questi cani nella caccia, come animali da traino e in generale come cane da lavoro. Tanto servivano per sopravvivere in quelle regioni che, durante la grande migrazione per la caccia all’oro sul finire dell’Ottocento, divennero davvero preziosi per i nuovi coloni.

Sono stati riconosciuti come razza dall’American Kennel Club già negli anni Trenta, tuttavia rischiarono l’estinzione durante la Seconda Guerra mondiale. Test compiuti sul DNA hanno dimostrato che si tratta di cani antichissimi, il cui patrimonio genetico è praticamente rimasto immutato per millenni.

Questo splendido animale è dal 2010 il cane ufficiale dello stato americano dell’Alaska.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: No
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Medio
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 13 a 16 anni
  • Peso maschio: da 36 a 43 Kg
  • Peso femmina: da 38 a 38 Kg
  • Altezza maschio: da 61 a 61 cm
  • Altezza femmina: da 56 a 61 cm

Aspetto / Fisico del cane Alaskan Malamute

Cane potente e muscoloso, dall’ossatura robusta. Il dorso è dritto e scende verso la groppa. La testa è ampia, lo stop è poco marcato. Il tartufo è nero tranne che nella varietà di mantello rossa, dove si presenta marrone. Gli occhi sono marroni, a mandorla; blu sono altamente indesiderabili. Le orecchie, abbastanza piccole in relazione al cranio, sono triangolari e arrotondate in punta. La coda è molto pelosa ed è portata sopra la linea del dorso anche quando il cane è fermo.

Mantello / Colore

Il pelo è fitto e ruvido. Il sottopelo lanoso è denso e lungo sino a 5 cm. Il mantello è più corto e leggero durante la stagione estiva. Le colorazioni sono: grigio con sfumature nere, sabbia e rosse. Il bianco predomina nella parte inferiore ed è tollerato come tinta unita.

Carattere della razza Alaskan Malamute

La personalità di questo cane è stata forgiata dalle dure condizioni ambientali: indipendente e coraggioso, intraprendente e spesso territoriale soprattutto nei confronti di altri cani. Si affeziona profondamente agli umani, motivo per cui oggi è molto diffuso come cane da compagnia. Leale e affettuoso, non è pero troppo affidabile come guardiano. Il suo istinto di caccia rende ardua la convivenza con altri animali.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Alaskan Malamute.

Cure per il cane Alaskan Malamute

Il suo pelo, pulito e praticamente inodore, va spazzolato una volta a settimana, più spesso però in primavera durante il cambio del mantello. Può avere qualche problema col caldo: meglio non farlo sforzare troppo in estate e assicurarsi che abbia sempre a disposizione acqua fresca.
Razza colpita in particolare da displasia dell’anca a da forme ereditarie di cataratta. Sono in crescita i casi di diabete canino.

Adatto / consigliato a

Non sono consigliati per chi vive in un piccolo appartamento e, data la loro grande energia, hanno bisogno di almeno un paio d’ore di esercizio tutti i giorni. Una volta stabilita la leadership del padrone diventano facilmente addestrabili. Sono adatti agli sport per cani e, data la loro resistenza, sono spesso scelti da appassionati di attività come il bikejoring o lo skijoring (traino di un ciclista o dello sciatore).