American Pit Bull Terrier

Nome ufficiale

APBT, Pit Bull, Pit, Pitty, Pitt Bull,

Introduzione / Storia / Curiosità

Si diede il via alla selezione dei progenitori di questo cane già nel Settecento, incrociando principalmente l’Old English Terrier con l’Old English Bulldog. In quell’epoca nel Regno Unito erano ampiamente praticati i combattimenti tra animali, e gli allevatori cercavano cani forti e atletici. Di lì a poco si iniziò l’importazione dei primi esemplari oltreoceano, dove venivano impiegati soprattutto come catch dog, letteralmente “animali da cattura”: erano in grado di immobilizzare grandi prede, in particolare i cinghiali, in attesa dell’arrivo del cacciatore. Certo hanno un’indole più aggressiva rispetto ad altre razze verso altri cani o animali, e secondo le associazioni americane impegnate nella difesa degli animali detengono il triste primato di cani più utilizzati nei combattimenti clandestini. Proprio la crudeltà di padroni senza scrupoli ne ha irrimediabilmente incrinato la reputazione: benché mostrino una certa propensione ad attaccare altri cani o altri animali, hanno una naturale cordialità verso gli uomini. Nonostante ciò, bisogna sempre ricordare che tendono a diventare combattivi se percepiscono una minaccia per se stessi o per il padrone: non per niente è scelto da tanti proprietari in cerca di un cane da difesa. In molti paesi leggi specifiche ne regolano il possesso, mentre in alcuni stati sono del tutto vietati (nel Regno Unito sono una delle quattro razze non permesse). Non tutte le associazioni più importanti lo descrivono come razza a sé: gli unici standard, peraltro non identici, sono quelli dell’United Kennel Club e dell’American Dog Breeders Association.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Media
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Difficile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 12 a 14 anni
  • Peso maschio: da 15 a 30 Kg
  • Peso femmina: da 27 a 27 Kg
  • Altezza maschio: da 43 a 43 cm
  • Altezza femmina: da 43 a 56 cm

Aspetto / Fisico del American Pit Bull Terrier

Sono cani dalla corporatura forte e muscolosa. La testa è possente e le mascelle sono ampie, mentre il collo è scolpito. Il torace è profondo, dalle costole ben cerchiate. Le orecchie sono alte, arricciate a rosa, mentre gli occhi sono piccoli e visti di lato devono apparire triangolari. La coda ha un’attaccatura spessa che si assottiglia verso la punta, ed è portata piuttosto bassa.

Mantello / Colore

Il pelo deve essere corto e molto denso. Sono accettati tutti i colori possibili dalla ADBA, mentre l’UKC esclude la colorazione merle. Una menzione particolare la merita la varietà rossastra, nota come Old Family Red Nose (OFRN): tartufo, labbra, unghie e cappotto rossi, mentre gli occhi sono rossi o gialli.

Carattere del American Pit Bull Terrier

È un cane fedele e pieno di vitalità, desideroso di compiacere il padrone. Non inclini a essere aggressivi con l’uomo, lo sono piuttosto verso altri animali. Se però il proprietario si saprà imporre come capobranco, con una socializzazione adeguata potrà correggere comportamenti come questo.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del American Pit Bull Terrier.

Cure

Il pelo non richiede cure particolari.
Possono soffrire di allergie, cataratta o displasia dell’anca.

Adatto / consigliato a

Si adattano bene alla vita in casa, anche per via del pelo molto corto che li rende particolarmente sensibili al freddo. L’esercizio fisico deve però essere garantito tutti i giorni. Benché il loro addestramento sia relativamente facile in virtù della loro volontà di assecondare il padrone, non sono consigliati a chi non ha esperienza: non sono i cani a essere pericolosi, ma i proprietari sprovveduti.