Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Cane Dobermann

Nome ufficiale

Doberman Pinscher, Doberman, Dobie

Introduzione / Storia / Curiosità

Questa razza prende il nome da Friedrich Louis Dobermann, un allevatore tedesco vissuto nel XIX secolo. L’uomo ha cercato di selezionare un compagno coraggioso che potesse proteggerlo durante l’esecuzione del suo lavoro nella pubblica amministrazione, in primis quello di esattore delle tasse.

Dobermann era inoltre responsabile della cattura dei cani randagi di Apolda, la sua città: fu così che si procurò i cani per realizzare i suoi incroci. Coinvolti nell’esperimento vi fu certamente il diretto antenato del Rottweiler, il cosiddetto cane del macellaio, e il Cane da pastore di Beauce. Si ottenne un animale da lavoro forte e audace, ottimo guardiano e intrepido difensore.

Ben presto in patria venne impiegato come cane poliziotto e fu ampiamente adoperato dalle truppe tedesche durante le due guerre mondiali nei ruoli più diversi, per esempio come sentinella, nel soccorso o come guardia nei campi di concentramento.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Grande
  • Da guardia: Si
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Facile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 14 anni
  • Peso maschio: da 34 a 45 Kg
  • Peso femmina: da 40 a 40 Kg
  • Altezza maschio: da 30 a 30 cm
  • Altezza femmina: da 30 a 36 cm

Aspetto / Fisico del cane Dobermann

È un cane muscoloso e fiero. Il tartufo, relativamente largo, è nero o poco più chiaro, a seconda della tinta del mantello, così come gli occhi, ovali e di media grandezza. Le cosce sono muscolose, le costole ben cerchiate. Le orecchie hanno attaccatura alta e pendono ben aderenti alle guance. In Italia oggi taglio di coda e orecchie sono proibiti per legge.

Mantello / Colore

Il pelo è corto e fitto, senza sottopelo. Il mantello è nero o marrone, focato su guance, sopracciglia, petto, zampe, piedi e nella regione attorno all’ano.

Carattere della razza Dobermann

Certo richiede polso ed esperienza nell’educazione, ma in Italia gode di una fama inspiegabilmente negativa. Si tratta di un cane sì da difesa, ma equilibrato e dolce. Attacca solo ed esclusivamente se sente un pericolo per sé o per il padrone e la sua intelligenza fa sì che raramente prenda degli abbagli. Deve però riconoscere la leadership del padrone, verso cui nutrirà fiducia e amore incondizionati. Ben addestrato non creerà nessun problema. La leggenda del cervello del Dobermann che col tempo crescerebbe troppo da farlo impazzire in un impeto di violenza è, per l’appunto, una leggenda.

Alimentazione

Nessuna indicazione particolare sull'alimentazione del cane Dobermann.

Cure per il cane Dobermann

Il mantello non richiede particolari attenzioni.
È un cane sano. Può soffrire di displasia dell’anca e della malattia di von Willebrand. Per questa razza è stata registrata un’incidenza rilevante di casi di sindrome di Wobbler. Si tratta di un problema alla colonna vertebrale che compare di solito attorno ai 4-5 anni e che può portare alla paralisi. Una diagnosi precoce può fare la differenza: se l’andatura del vostro Dobermann vi sembra mutata, per esempio cammina con falcate più lunghe, portatelo dal veterinario.

Adatto / consigliato a

È consigliato a proprietari non alle prime armi, benché risponda benissimo all’addestramento. Dolce e affettuoso, è perfetto per gli appassionati di agility o jogging. Soffre il freddo e si adatta bene anche alla vita in appartamento se però è portato a fare attività fisica quotidianamente.