Labrador Retriever

Nome ufficiale

Labrador, Lab

Introduzione / Storia / Curiosità

Gli studiosi non sono affatto concordi sulle sue origini. Una teoria abbastanza condivisa individua come terra di provenienza dei suoi predecessori la lontana isola di Terranova, nella costa atlantica del Canada. Sull’isola era diffusa una razza denominata cane di Saint John, dal nome della città più importante; compagno fidato dei pescatori autoctoni, il cane di Saint John (antenato anche dell’odierno Terranova) si occupava di riprendere i pesci sfuggiti dalle reti, oltre che del recupero delle reti stesse. Coloni inglesi del Labrador ne portarono poi alcuni esemplari in patria, dove la razza venne addestrata al riporto della selvaggina durante le battute di caccia. Il Kennel Club riconobbe il Labrador Retriever nel 1903. Tra i Retriever, ovvero tra le razze specializzate nel riporto, il Labrador è senza dubbio il più diffuso.

Caratteristiche

  • Dimensione / Taglia: Media
  • Da guardia: No
  • Da caccia: No
  • Addestrabile: Facile
  • Ipoallergenico: Si

Valutazione

  • Adatto ai bambini:
  • D'accordo con gatti:
  • D'accordo con cani:
  • Intelligenza:
  • Adatto appartamento:

Valori

  • Lunghezza vita: da 10 a 13 anni
  • Peso maschio: da 30 a 35 Kg
  • Peso femmina: da 32 a 32 Kg
  • Altezza maschio: da 56 a 56 cm
  • Altezza femmina: da 53 a 57 cm

Aspetto / Fisico del Labrador Retriever

Il Labrador Retriever è robusto e compatto. Il torace è ampio, profondo, con costole cerchiate; il dorso è solido. Ha una testa larga, il muso quadrato e le mascelle, così come il collo, potenti. Le orecchie, abbastanza arretrate rispetto agli occhi, sono pendenti. Gli occhi sono marroni, il tartufo è grande e con nari pronunciate. Gli arti sono ben piazzati, e i piedi tondeggianti, con dita arcuate. La coda è grossa alla base e va poi appiattendosi verso la punta, conferendogli il tipico aspetto di “coda di lontra”.

Mantello / Colore

Il mantello può essere nero, cioccolato oppure crema; quest’ultima varietà può presentarsi anche in forme più scure, fino a una tonalità rossiccia. Il pelo è corto e fitto anche sulla coda, dove può allungarsi un po’ ma senza presentare frange.

Carattere del Labrador Retriever

Il Labrador è un cane molto intelligente, serio e dal carattere amabile; è un ottimo cane da compagnia. Ama soddisfare il padrone, caratteristica questa che lo facilita nell’apprendimento: difatti il Labrador è impiegato, oltre che nella caccia, come cane-guida per i non vedenti, oppure dalle forze dell’ordine con i ruoli più disparati (ricerca nelle macerie, cane antidroga…). Essendo adatto anche al nuoto, è impiegato come cane di salvataggio.

Alimentazione

Il Labrador tende a ingrassare, a meno che non svolga una regolare attività fisica. È opportuno dunque fare attenzione, nel caso lo si alimenti con cibo per animali, alle razioni giornaliere consigliate. Comunque, un esemplare adulto mangia sugli 8-9 etti di cibo al giorno.

Cure

Il suo pelo non richiede che una spazzolata ogni tanto, mentre il bagno andrà fatto solo quando è davvero necessario.
È una razza sana e robusta. Tra le patologie più comuni vi sono la displasia dell’anca e del gomito, oltre a disturbi alle orecchie e agli occhi.

Adatto / consigliato a

Questo cane, forse un po’ esuberante da cucciolo, ha un buon temperamento che lo rende un ottimo compagno per tutta la famiglia, bambini compresi. È amichevole anche con gli sconosciuti e quindi non è particolarmente indicato come cane da guardia. Certo la sua indole docile fa sì che il Labrador si adatti anche alla vita in appartamento, ma a condizione che venga portato fuori con regolarità.