Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Perché i cani annusano le parti intime?

Perché i cani annusano le parti intime?

L’olfatto del cane: uno strumento di conoscenza

Il cane ha un olfatto molto sviluppato. Lo utilizza per conoscere, riconoscere, trovare qualcosa, studiare i posti e le persone nuove. Quando si tratta di altri esseri viventi in particolare, l’olfatto aiuta il cane a comprendere immediatamente chi ha davanti: età, sesso, disponibilità…

E’ noto come i cani tra di loro per fare amicizia o conoscenza siano soliti annusarsi reciprocamente il sedere ed i genitali.

Se è vero che in generale l’odorato aiuta il cane in ogni situazione, quando si tratta di approcciarsi ad altri animali o all’uomo, ci sono zone specifiche del corpo che permettono al nostro amico a quattro zampe di ottimizzare la raccolta di informazioni.

Si tratta delle zone dove sono concentrate le ghiandole apocrine sudoripare, ovvero quelle che producono i feromoni. I feromoni a loro volta sono ricchi di informazioni sul loro “produttore”, e sono quindi gli elementi che più interessano al cane.

Perché il cane annusa le parti intime?

Negli esseri umani, le zone intime sono quelle dove è presente il maggior numero di ghiandole apocrine sudoripare, e sono quindi le più interessanti per il cane. Se nei suoi simili le troverà in tutto il corpo, in uomini e donne sono concentrate nelle zone di inguine ed ascelle.

Ecco quindi spiegato perché la sua curiosità lo porta istintivamente a mettere il naso in queste parti del nostro corpo. Si tratta di un comportamento istintivo che, lungi dall’essere “malizioso” o strano, significa semplicemente che il cane sta facendo il suo lavoro: annusandoci per ottenere il maggior numero di informazioni possibili su di noi.

Se è la prima volta che ci vede raccoglierà ogni tipo di input su di noi: quanti anni abbiamo, il nostro sesso, in alcuni casi anche il nostro stato di salute. Se invece si tratta del nostro cane e quindi conosce già queste informazioni, probabilmente sta solo cercando di comprendere il nostro stato d’animo.

Il cane riconosce il ciclo mestruale e l’ovulazione?

La risposta è… indirettamente,! In questi periodi infatti il corpo femminile secerne un maggior numero di feromoni, quindi una maggior quantità di informazioni interessanti per i quattrozampe.

E’ perciò naturale che proprio in questi giorni il cane sia più insistente del solito nell’avvicinarsi all’inguine di una donna.

Allo stesso modo e per lo stesso motivo, la quantità maggiore di feromoni attirerà la curiosità del cane dopo un rapporto sessuale, o dopo un parto, o in periodo di gravidanza e/o allattamento. Non è raro ad esempio che una neomamma scopra di essere in dolce attesa proprio per le particolari attenzioni che il cane di famiglia le riserva.

Cosa fare quando il cane annusa le parti intime?

Questo comportamento istintivo può risultare imbarazzante, quando il cane si avvicina senza ritegno alle nostre parti intime, soprattutto se in pubblico.

Nei periodi del ciclo mestruale ad esempio, al disagio che si può comunemente provare per il malessere, si aggiunge la necessità di dover mandar via il cane che si avvicina in continuazione.

Cosa fare dunque per togliere al nostro amico questa abitudine? Purtroppo… non si può e non si deve fare nulla. E’ un comportamento normale e naturale per il cane, è il suo modo di fare conoscenza, di stabilire un legame, di capire quale sia lo stato d’animo del suo amato padrone/a.

Quello che si può fare però è insegnare al cane sin da cucciolo ad avere rispetto e delicatezza per le altre persone, in modo che un comportamento naturale non diventi problematico, soprattutto con eventuali sconosciuti.

Per il resto, la soluzione migliore è lasciarlo fare: se trattato con tranquillità e senza allarmismi, il cane si allontanerà spontaneamente non appena ottenute le informazioni che cercava.