Le 10 razze di cani più longeve e quelle meno

Le 10 razze di cani più longeve e quelle meno

La vita del cane si divide in fasi, proprio come quella umana. La differenza principale nel calcolo del’età del cane è che, paragonando il suo sviluppo al nostro, le diverse “stagioni” (infanzia, giovinezza, età adulta, età anziana) sono raggiunte dal cane con tempi decisamente diversi.

L’infanzia del cucciolo infatti termina molto presto, e già intorno all’anno anagrafico un cane è considerato un giovane adulto.

A questo punto infatti ha già appreso le competenze fisiche e relazionali necessarie alla sua vita; le sue abitudini ed il suo carattere sono praticamente formati, e la maturità sessuale generalmente raggiunta.

In seguito poi si può dire che ogni anno canino corrisponde a più anni umani (da 4 a 7 circa), da cui si deduce che intorno ai 12 anni un cane è l’equivalente di un uomo piuttosto anziano.

Leggi il nostro articolo: come si calcola l’età del cane.

Longevità canina

Come abbiamo visto, un cane che vive circa 13 anni si può paragonare ad un essere umano che ne abbia anche oltre 80. Se ne deduce che l’aspettativa media di vita di un cane difficilmente supera questa età, arrivando a 15 anni raramente ed ancor più difficilmente avvicinandosi ai 20. Ma quali sono i fattori che influenzano la longevità del cane?

  • Taglia. C’è una correlazione importante tra le dimensioni del cane e la loro aspettativa di vita. Tendenzialmente i cani di taglia piccola vivono più a lungo di quelli di taglia media o medio-grande, anche 6 o 7 anni in più di media.
  • Peso. Oltre alle dimensioni, il peso è correlato all’accumulo di grasso, e quindi alle condizioni di salute dell’animale. Gli animali grandi in particolare sono più a rischio di sovrappeso, che a sua volta può contribuire a peggiorare la condizione dello scheletro, già affaticato dalla stazza importante.
  • Dieta. La dieta è un fattore fondamentale nel benessere di tutti gli esseri viventi, ed il cane non fa certo eccezione. Una dieta sana ed equilibrata, che fornisca all’animale tutte le sostanze nutritive e l’energia di cui ha bisogno, è la prima garanzia di salute e longevità.
  • Esercizio fisico e movimento. Un cane in salute vivrà più a lungo… e quale modo migliore di mantenersi in salute facendo esercizio, di intensità variabile secondo le specifiche necessità di ognuno?
  • Vaccini e controlli periodici.Vaccinare il cane contro le principali malattie, effettuare controlli periodici e monitoraggi, servirà a diagnosticare e curare tempestivamente eventuali patologie insorte.

Razza del cane ed aspettativa di vita

Nonostante le variabili siano davvero tante, esistono alcune razze più predisposte di altre a vivere a lungo. Vediamone alcune:

  1. Chihuahua. Arrivando sino a 16 anni di vita circa, il chihuahua sarà un piccolo, fedele compagno di vita davvero a lungo! La sua vivacità e il suo caratterino ne fanno un animale non adatto a tutti, ma certamente perfetto per chi cerca la garanzia di non doversi separare presto dal suo amico a quattro zampe.
  2. Volpini. La loro aspettativa di vita supera i 15 anni, anche se il loro aspetto morbido da pelouches li fa sembrare eterni cuccioli.
  3. Bassotti. I bassotti possono raggiungere l’età record di 16-17 anni. Il loro carattere allegro e gentile ne fa degli ottimi amici per tutta la famiglia.
  4. Beagle. Può arrivare a 15 anni di vita. Allegro e vivace, il suo aspetto inconfondibile suscita tenerezza e simpatia a prima vista
  5. Shiba Inu. Piccolo parente del più maestoso Chow Chow, l’età media di uno Shiba Inu si aggira sui 15 anni. Affettuoso e fedele al suo padrone, la sua diffidenza verso gli sconosciuti ne fa un buon cane da guardia nonostante le piccole dimensioni.
  6. Barboncini. Morbidi, simpatici, piuttosto diffusi, i barboncini arrivano a superare i 16 anni di età. Raramente aggressivi, semplici da addestrare, possono accompagnare a lungo la vita di tutti i membri della famiglia.
  7. Siberian Husky. Una delle eccezioni tra le taglie medie e grandi sono gli Husky, che arrivano a vivere una quindicina d’anni. Testardi ed indipendenti, hanno bisogno di un padrone che sappia educarli ed addestrarli con esperienza e fermezza.
  8. Dobermann. Anche il Dobermann costituisce un valido esempio di cane grande piuttosto longevo, vivendo sino a 14 anni. Animale fiero e forte, necessita di un proprietario autorevole che sappia gestirne il carattere, per crescere equilibrato e dare il meglio di sé.
  9. Border Collie. Animale intelligentissimo, in grado addirittura di imparare fino a 1000 parole. Di taglia media, il Border Collie risulta davvero  longevo considerata la sua vita media di circa 16 anni.
  10. Tibetan Terrier. Originario dell’Oriente, questo docile e dolcissimo animale sorprende davvero per la sua longevità, che arriva sino a 20 anni! intelligente e gentile, ha una taglia media, ed è un ottimo cane da compagnia per famiglie ma anche per persone anziane.

Razze di cani meno longevi

E’ difficile stilare un elenco esaustivo di razze la cui longevità è (relativamente) ridotta. Due esempi sono il Pastore Bernese o il Terranova, la cui aspettativa di vita non arriva ai 15 o 16 anni dei sopracitati Husky o barboncini. In generale, alcune indicazioni utili riguardo alla durata della vita del cane sono:

  • Gli animali di razza pura tendenzialmente sono più soggetti a particolari patologie, e più cagionevoli di salute. Questo perché la selezione della razza ad opera dell’uomo ha portato ad una riduzione delle possibilità di rafforzamento del corredo genetico che in natura avviene in modo spontaneo. La riproduzione tra esemplari di razza pura poi rende più frequente la trasmissione di malattie genetiche ereditarie.
  • Le razze grandi e giganti sono facilmente soggette a problemi articolari, ossei, e a maggior rischio di obesità. Sono tutti fattori in grado di limitare o ridurre l’aspettativa di vita media.
  • Rispetto ai cani di taglia piccola, quelli grandi hanno un ritmo di invecchiamento leggermente più veloce, arrivando quindi prima all’equivalente umano del’età anziana.