L'apparato uditivo del cane: funzione e cura dell'orecchio

L’apparato uditivo del cane: funzione e cura dell’orecchio

L’udito è un senso fondamentale per gli esseri viventi. Permette di orientarsi e sapere cosa sta succedendo intorno a noi, senza necessariamente vederlo. Ad esempio, se sentiamo un rumore di vetri rotti possiamo dedurre che sia caduto un bicchiere, anche se non lo abbiamo osservato.

Il suono in realtà è nient’altro che una vibrazione. Quando si battono le mani, l’aria circostante vibra. Le onde si propagano fino al nostro orecchio, dove vengono incanalate e arrivano al cervello sotto forma di uno stimolo che ci fa sentire il rumore.

Le orecchie sono sede anche di un’altra importantissima funzione: l’equilibrio. L’orecchio è suddiviso in tre parti:

  • Orecchio esterno. Ha il compito di raccogliere le onde sonore
  • Orecchio medio. Riceve le vibrazioni dall’orecchio esterno e le trasmette a quello interno
  • Orecchio interno. Trasmette lo stimolo al cervello e presiede al senso dell’equilibrio

L’udito del cane

I cuccioli nascono sordi, e rimangono tali per le prime due settimane. Una volta acquisito il senso dell’udito, il cane riesce a percepire frequenze fino a 65.000 Hz. Se pensiamo che la percezione umana si ferma a 20.000 Hz, ci rendiamo conto di quanto sia sviluppato l’udito canino. Questi animali possono udire a 20 metri di distanza un suono che noi sentiamo a 5 metri. Le orecchie del cane inoltre sono mobili. La loro superficie interna è costituita da pieghe complesse, che servono ad incanalare meglio le vibrazioni in arrivo. I lupi ad esempio riescono a sentire l’ululato dei loro simili ad una distanza di 7 km.

Cura delle orecchie del cane

Le orecchie del nostro amico vanno ispezionate regolarmente. Se il cerume è abbondante e la zona maleodorante, è necessario contattare il veterinario. Stessa cosa se il padiglione risulta gonfio o se l’animale scuote spesso il capo.
Per pulire le orecchie del cane serve un apposito detergente ed un batuffolo di cotone. Inumidite il batuffolo e strofinate delicatamente. Concentratevi sulle zone dei solchi, dove la sporcizia si accumula di più. Massaggiate il condotto esterno ed infine rimuovete il materiale che esce dall’orecchio. Meglio non utilizzare i cotton fioc, per evitare di spingere accidentalmente il cerume verso il fondo dell’orecchio.
I problemi alle orecchie più frequenti sono:

  • Infezioni batteriche
  • Infezioni parassitarie
  • Infezioni fungine
  • Presenza di corpi estranei, soprattutto vegetali.

Dott. Diego Manca