Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Il Dog Mode di Tesla: per il benessere dei cani lasciati in auto

Il Dog Mode di Tesla: per il benessere dei cani lasciati in auto

Tesla lo aveva promesso e lo ha fatto. Solo qualche mese fa l’azienda automobilistica che produce veicoli elettrici, si era impegnata ad applicare un “dog mode” alle sue auto. Questa particolare funzione è dedicata alla salvaguardia della salute dei cani e di tutti gli amici a 4 zampe che spesso devono attendere i loro amici umani in macchina. Il problema è molto serio in quanto frequentemente si sentono brutte disavventure di animali domestici dimenticati in auto troppo a lungo a temperature elevate.

Tesla ha pensato a creare un sistema autoregolante per far sì che all’interno dell’auto vi sia un habitat adeguato alla permanenza di un essere vivente per diverse ore.
L’idea in realtà, è stata lanciata da uno dei tanti proprietari di un’auto Tesla, precisamente di una Model 3, il quale aveva inviato il suggerimento via Twitter a Elon Musk, CEO di Tesla Motors. La proposta riguardava la possibilità di inserire nelle auto un sistema che consentisse di creare all’interno dei veicoli un ambiente fresco ed adeguato a mantenere in salute i cani al loro interno.

In realtà, L’azienda aveva già preso in considerazione alcune funzioni similari nel 2016 quando introdusse nelle auto la funzione che evitava il surriscaldamento degli abitacoli durante la lunga sosta del veicolo sotto i raggi del sole cocente della stagione estiva. La richiesta dell’automobilista amante degli animali, è stata quindi bene accolta ed elaborata dai tecnici della Tesla Motors fino al suo attuale lancio in produzione.

Elon Musk, ha pubblicato un tweet in proposito alle due nuove funzioni disponibili denominate “Dog Mode” e “Sentry Dog”. I veicoli a cui possono essere applicate sono quelli dotati di Enhanced Autopilot che sono stati realizzati e immessi sul mercato dopo il mese di agosto del 2017. La Dog Mode è indispensabile per mantenere i cani, ma anche qualsiasi altro animale domestico, in un ambiente a temperatura controllata quando viene lasciato in attesa all’interno dell’auto. Inoltre questa modalità consente ai passanti di verificare che l’animale è in buone condizioni e ben custodito evitando così, inutili allarmi.

Questa innovativa funzionalità non deve essere confusa con l’applicazione di Tesla già attiva da qualche anno, la quale prevede che entri si attivi la funzione di raffreddamento dell’abitacolo dell’auto nei casi in cui la temperatura superi i 40°C nelle 12 ore successive all’uscita dell’autista dal veicolo.
La Dog Mode consente ai proprietari di regolare la temperatura in modo da mantenerla costante all’interno dell’auto in loro assenza, al contrario della funzione automatica antisurriscaldamento. Questo è importante in quanto quest’ultima non può essere utilizzata in caso che all’interno dell’abitacolo vi siano animali domestici o bambini perché il raffreddamento non è controllato.

Per poter abilitare la Dog Mode, il proprietario, dopo aver parcheggiato l’auto, non deve far altro che azionare la ventola di raffreddamento toccando l’apposita icona che si trova nella zona inferiore del touchscreen. L’automobilista attiva il pulsante “Keep Climate On to Dog” ed effettua la regolazione della temperatura in modo da mantenere un clima adeguato al benessere del proprio cagnolino. La Dog Mode rimane attiva fino al ritorno del proprietario dell’auto, nel caso in cui la batteria scenda sotto il 20%, l’autista riceve un messaggio tramite l’app mobile che avrà scaricato precedentemente, con tutte le informazioni utili per verificare non solo lo stato della batteria ma anche la temperatura in auto ed altre funzionalità essenziali per verificare la situazione a distanza.

Tesla ha pensato a tutto per la tranquillità del proprietario del cane, per il benessere dell’animale domestico e per la serenità di chi si trova a passare accanto all’auto e si potrebbe preoccuparsi per la sua salute. Per tali ragioni la schermata del display all’interno dell’auto, sarà ben visibile anche dall’esterno in modo che i passanti possano leggere con facilità la temperatura interna all’abitacolo e la scritta che recita: Il mio proprietario tornerà presto. Bisogna però considerare il fatto che secondo la legge statale e locale potrebbero non essere importante che un cane sia stato lasciato in un ambiente salubre e climatizzato. Tale funzione potrebbe portare alcune persone ad abusarne lasciando gli animali per troppo tempo da soli in macchina, tale azione non è mai consigliabile visto lo spazio ristretto anche se alla giusta temperatura. Utilizzare quindi con moderazione e per brevi periodi di tempo.

La Sentry Mode serve a monitorare l’ambiente intorno alla macchina quando questa è incustodita. Una volta che la modalità Sentry viene abilitata essa entra in Standby come quasi tutti i sistemi di allarme domestico che si attivano solo quando viene rilevato un movimento. La presenza di persone che si muovono all’esterno dell’auto, e quindi un potenziale pericolo, attiva la modalità sentinella (Sentry Mode) che avverte con un messaggio sul Display che le telecamere sono attive e stanno registrando. Tale attività è ben visibile all’esterno dell’auto e funge da deterrente per eventuali malintenzionati.

In caso venga rilevata una minaccia più grave, come ad esempio la rottura di un finestrino, la Sentry Mode, attiva la Allarm Mode che mette in funzione l’antifurto del veicolo. Nello stesso momento il proprietario riceve una notifica sull’app tesla che lo avverte del pericolo. Dato che la Sentry Mode registra verso il davanti dell’auto come un Dash Cam, il proprietario può anche scaricare la registrazione video per riguardarla e, se necessario, fornirla agli inquirenti. Tale registrazione ha inizio 10 minuti prima del momento in cui è stata rilevata una minaccia.

La Sentry Mode è già stata applicata ad alcune auto Tesla Model 3, Model S e Model X immessi sul mercato dopo il 2017. Nello scorso ottobre Tesla ha rilasciato la versione avanzata 9.0 del suo software con l’applicazione di diversi aggiornamenti. Tra questi vi è una novità sull’interfaccia del display e la possibilità di usare la fotocamera frontale. La funzione Dash Cam è stata resa disponibile solo sui veicoli di produzione Tesla Motors costruiti dopo il mese di agosto del 2017.

Due funzioni importanti che rendono questi veicoli Tesla ancora più efficiente ed utili per coloro che hanno a cuore il benessere dei loro amici a 4 zampe. Una novità nell’industria automobilistica che potrebbe dare il via ad una serie di innovazioni importanti per il settore.