Gatto simile al Certosino: quali razze di gatti gli assomigliano?

Gatto simile al Certosino: quali razze di gatti gli assomigliano?

La razza dei Certosini, in francese chiamata Chartreuse, è certamente una delle più conosciute ed affascinanti. Le sue grandi dimensioni ne fanno un animale maestoso,  anche se non perde la grazia e l’eleganza intrinseche in ogni gatto. Caratteristica principale del Certosino è il suo colore blu. Il manto, soffice e spesso, ha infatti una tonalità inconfondibile, monocromatica, lucida, senza striature.

E’ possibile che in tenera età presenti qualche accenno di tigratura sulla coda, ma scompare in breve tempo. Già dalla nascita dei cuccioli un’attenta osservazione permette di distinguere i certosini da razze simili. Il Certosino infatti ha la testa molto più grande rispetto alla media, ed inoltre prende peso aumentando le sue dimensioni velocemente nei primi giorni di vita.

La colorazione degli occhi potrebbe essere azzurra appena nato, ma crescendo deve assestarsi su un ipnotico giallo. Inoltre, il Certosino tende ad aprire gli occhi la prima volta molti giorni dopo rispetto alla media: una decina di giorni per gli esponenti di questa razza, contro i quattro o cinque del gatto europeo.

Il carattere del Certosino è splendido come il suo aspetto: silenzioso e tranquillo, ottimo animale da compagnia, perfetto per la vita in appartamento ed in famiglia.

Costo, allevamenti, necessità del Certosino

E’ facile innamorarsi di un animale come il Certosino, che sembra davvero essere l’anima gemella di ogni essere umano. Se si decide di adottarne uno e si è inesperti, è tuttavia piuttosto facile cadere vittima di imbrogli, poiché non è difficile soprattutto da cuccioli confondere i Certosini con altre razze.

E’ quindi importante rivolgersi ad allevamenti seri e certificati, verificando il pedigree e le condizioni degli animali presenti. Meglio non affidarsi ad anonimi annunci online o al passaparola. Il prezzo di un cucciolo di Certosino parte in media dagli 800 euro, e può arrivare fino quasi al doppio di questa cifra.

Il Certosino inoltre è un animale di grandi dimensioni, e nonostante il suo carattere tranquillo e la sua adattabilità, ha ovviamente bisogno di un certo spazio a disposizione, anche se si tratta dello spazio chiuso di un appartamento.

In linea di massima è un animale robusto che non necessita di cure particolari, fermo restando che il manto resterà lucido e morbido se viene mantenuto pulito e spazzolato.

Quali sono le razze di gatti simili al Certosino?

Se vorremmo adottare un Certosino ma per qualche motivo dobbiamo rinunciare, ecco qualche idea alternativa a questa razza.

Blu di Russia

Altro gatto dal manto blu, altrettanto affascinante del Certosino. Di dimensioni leggermente ridotte, il Blu di Russia ha in comune con il Certosino anche alcune caratteristiche di temperamento che semplificano la convivenza. Il Blu di Russia è infatti un animale altrettanto tranquillo e silenzioso, che non tende a miagolare e non è aggressivo.

Dolce e docile, non ama i rumori forti ed è perciò più adatto a famiglie senza bambini, o con bimbi non troppo piccoli ai quali bisognerà spiegare come comportarsi con questo riservato animale. Con gli sconosciuti non è aggressivo ma difficilmente si avvicinerà spontaneamente o si lascerà accarezzare. Il prezzo di un cucciolo di Blu di Russia si aggira intorno ai 1000 euro.

British Shorthair

Il British Shorthair è diffuso in diverse e varie colorazioni, ma la sua versione blu è straordinariamente simile al Certosino, tanto che spesso vengono scambiati. Gatto di taglia media, anch’esso tende a miagolare poco e ad avere un carattere piuttosto tranquillo. Ha leggermente più bisogno di movimento di Certosini e Blu di Russia, pertanto apprezzerà l’eventuale possibilità di uscire di tanto in tanto, magari in terrazza o in uno spazio protetto.

Adatto alla convivenza con i bambini e soprattutto con gli anziani, è in grado di tollerare bene la solitudine ed è perfetto anche per chi sta fuori casa molto tempo. Il suo prezzo è notevolmente minore rispetto ad un Certosino, ma non per questo risulta essere una scelta “peggiore”, sotto nessun punto di vista!

Gatto Europeo

Ebbene sì: il comunissimo gatto europeo può essere in alcuni casi un degno sostituto di un Certosino! Non è raro trovare Europei di una colorazione simile, che si distinguono da un vero Certosino solo per le dimensioni minori e la colorazione degli occhi. Un europeo adulto infatti ha spesso gli occhi verdi o blu, anziché del tipico colore giallo-certosino.

Purtroppo questa possibilità da facilmente modo a male intenzionati di spacciare gattini europei o meticci per Certosini, ingannando chi in buona fede è disposto a sborsare cifre anche esose per assicurarsi un animale di razza certosina. Punto forte dell’Europeo è la robustezza, oltre che la relativa semplicità nel trovarne uno, anche se potrebbe volerci un po’ di tempo  a scovare un cucciolo della colorazione desiderata.

Robusti e rustici, gli europei sono i gatti più diffusi nel nostro Paese, sia in appartamento che all’aperto. Inoltre in genere sono i maggiori componenti delle colonie feline ed abitanti dei rifugi. Scegliere un Europeo quindi significherebbe in molti casi anche adottare un micio che ha realmente bisogno di una famiglia.