Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Frutta e verdura nella dieta perfetta del gatto

Frutta e verdura nella dieta perfetta del gatto

Il gatto è per natura un animale carnivoro, perciò se vive allo stato selvatico non ricerca e non necessita di frutta e verdura per la sua alimentazione: il cibo che riesce a cacciare infatti gli fornisce tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Quando invece abbiamo a che fare con un gatto domestico la cui alimentazione dipende esclusivamente da ciò che noi scegliamo per lui, i suoi bisogni nutrizionali cambiano.

In questo caso vitamine, fibre, minerali ed antiossidanti presenti in frutta e verdura possono fare del bene alla salute del nostro micio , purché assunti nelle giuste quantità ed attraverso i vegetali più adatti a lui.

Prima di servire al gatto frutta o verdura è bene informarsi su cosa può fargli bene e cosa no; inoltre questi alimenti non vanno dati tutti i giorni e non devono mai costituire il pasto completo di un felino. Per qualsiasi dubbio chiedete sempre consiglio al vostro veterinario di fiducia!

La verdura

Ai gatti di solito piacciono moltissimo asparagi, zucchine, fagiolini, ed in generale le verdure a foglia verde, che forniscono carboidrati, fibre e minerali, oltre ad una buona quantità di vitamine le quali però si disperdono durante la cottura.
Ricordiamo di non dare mai al gatto cipolle, cavoli o aglio: questi vegetali infatti sono tossici per i nostri amici!
Altre verdure che invece possiamo tranquillamente servire al micio sono:

  • Zucca bollita: facilmente digeribile e ottima per accompagnare cibo a base di carne fatto in casa
  • Piselli bolliti: contengono proteine vegetali, magnesio e vitamina B12
  • Carote bollite: anch’esse facilmente digeribili, forniscono un buon apporto di fibre e vitamine
  • Patate: perfette da mescolare con carne, fegato ecc.

Spesso i cibi industriali (sia secco come le classiche crocchette, che l’umido), contengono al loro interno verdure come piselli o carote, quindi si possono considerare alimenti completi e non è necessario integrarli con altro.

La frutta

Al gatto possiamo dare frutta in piccole quantità, prestando attenzione a non scegliere una frutta troppo zuccherina.

E’ bene evitare la papaya (tossica per il gatto) e tagliare il frutto in pezzi piccoli, dato che gli animali più ingordi per golosità potrebbero ingoiare il boccone troppo velocemente, rischiando un’ostruzione alle vie respiratorie o all’altezza dell’apparato digerente.

Alcuni frutti ideali per integrare la dieta del nostro micio sono:

  • Mela: ideale come snack
  • Pesca: particolarmente gradita ai gatti
  • Pera: da fare a dadini
  • Melone ed anguria: idratanti e rinfrescanti, ideali come snack o come bocconcino premio
  • Fragole: oltre che buone, ricche di fibra e vitamina C

L’apparato digerente del gatto

L’intestino dei gatti è relativamente breve, ed il motivo è la sua predisposizione alla digestione di proteine animali derivanti da carne o pesce.

Il consumo di frutta e verdura deve quindi essere limitato (circa il 15% della dieta dell’animale), poiché la digestione delle fibre vegetali è laboriosa ed una quantità maggiore di questi elementi rischierebbe di affaticare troppo il loro apparato digerente.