Disfunzioni epatiche nel cane, le malattie del fegato e come curarle

Disfunzioni epatiche nel cane, le malattie del fegato e come curarle

Il buon funzionamento del fegato è importante per tutti gli esseri viventi, chiaramente cani compresi. Le sue funzioni sono fondamentali per l’assorbimento e la conservazione degli elementi nutritivi. E’ perciò indispensabile per la digestione e per il metabolismo.

Perché il fegato si ammala?

Ci sono diversi fattori che possono far ammalare il fegato. In genere si distingue tra patologie infiammatorie e non infiammatorie. Le prime a loro volta possono essere infettive o non infettive. Cirrosi, fibrosi, epatite da accumulo (di rame), epatite indotta (da sostanze tossiche o farmaci), epatite cronica attiva, sono non infettive. Le patologie infiammatorie infettive invece sono le epatiti batteriche o virali. Queste sono le più pericolose.

Sintomi di problemi epatici

Il fegato è un organo con ottime capacità rigenerative. Questo significa che è in grado di “ripararsi” da solo in caso di malfunzionamento. Ma c’è un rovescio della medaglia. La sua capacità rigenerativa rende difficile individuare eventuali patologie. Alcuni segnali però possono farci pensare ad un problema del fegato nel nostro cane:

  • Perdita di appetito e dimagrimento inspiegabili
  • Diarrea e/o vomito
  • Stanchezza
  • Aumento di sete e della minzione
  • Ingrossamento del fegato
  • Ittero (colorazione giallastra delle mucose)
  • Colore biancastro delle feci

Diagnosi e terapia

Se c’è il dubbio di una patologia epatica in corso, sarà necessario effettuare alcuni esami specifici. Il veterinario potrebbe richiedere anche una ecografia. Una volta stabilita con certezza la diagnosi, la cura sarà diversa a seconda delle cause. La terapia infatti mira a risolvere il problema che ha portato all’infiammazione del fegato. Inoltre, i farmaci hanno la funzione di aiutare l’organo a disintossicarsi e rigenerarsi.

Prevenzione

La prevenzione è sempre la migliore arma contro ogni tipo di patologia. Il cane dovrebbe seguire da subito una dieta bilanciata. Bisogna evitare l’obesità, sia attraverso la dieta che con un adeguato esercizio fisico. Importante è anche non lasciare mai alla portata dell’animale sostanze tossiche (solventi, insetticidi, detersivi).