Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Animali, diritti e doveri: le norme che li riguardano

Animali, diritti e doveri: le norme che li riguardano

Cani e gatti sono diventati nel tempo membri a tutti gli effetti delle nostre famiglie, arrivando ad essere riconosciuti come tali anche dalla legislazione.

Gli animali domestici ed i loro proprietari infatti sono al giorno d’oggi tutelati da leggi specifiche che li proteggono e garantiscono loro un’esistenza dignitosa; allo stesso modo esistono dei doveri relativi alla loro cura ed al modo migliore di vivere con loro nella nostra comunità.

Animali in viaggio

Sempre più di frequente le zone turistiche si attrezzano con strutture di vario genere che prevedono la possibilità di accogliere anche i nostri animali: ristoranti, alberghi, spiagge ed agriturismi sono pronti ad ospitarli per una vacanza con la famiglia al completo!
Per andare in vacanza però è necessario… viaggiare!

Anche i mezzi di trasporto sono fruibili dagli animali: è sufficiente informarsi prima di partire per conoscere i regolamenti specifici in vigore su treni, aerei, navi. Ricordiamo sempre che in alcuni paesi sono necessarie particolari vaccinazioni, e comunque quando ci muoviamo con il nostro cane o gatto è sempre bene portare con noi il suo libretto sanitario, dove oltre ai vaccini effettuati sono presenti tutte le informazioni su di noi e sull’animale: nome, sesso, razza, numero di tatuaggio o chip, recapiti dei proprietari.

Se decidiamo di espatriare, oltre a questi documenti sarà indispensabile essere forniti di passaporto anche per il nostro amico, di regolare iscrizione all’Asl, del microchip e del vaccino antirabbica.

Animali in città

La convivenza con gli altri abitanti della nostra città sarà serena e senza problemi se ricordiamo sempre di seguire poche ma semplici regole:

  • Igiene del suolo pubblico: raccogliere gli escrementi del nostro cane da strade, giardini pubblici o marciapiedi non è solo una regola della buona educazione, ma è anche previsto dai regolamenti comunali italiani. Ogni volta che usciamo quindi non dimentichiamo di portare con noi sacchettini e paletta per ripulire quando necessario.
  • Paura dei cani: anche se per noi è il migliore amico, è possibile che andando a spasso per la città incontriamo persone che temono il nostro cane, o per abitudine o a causa di una generale fobia. E’ nostro dovere rispettare le paure altrui, tenere al guinzaglio il nostro cane e farlo restare vicino a noi in caso di presenza di terzi timorosi.
  • Animali aggressivi: Capita di sentire storie di aggressione verso persone o verso animali di piccola taglia da parte di cani di stazza importante. Evitiamo di lasciare libero il nostro animale in mezzo a persone sconosciute o tra altri cani, soprattutto se è di indole aggressiva. Ricordiamo anche di non lasciarlo mai in custodia a persone che non sono in grado di controllarlo, come bambini o anziani.

Animali e truffe

Se decidiamo di adottare o ancor di più in caso di acquisto di un animale, è importante che ci accertiamo di ricevere anche tutta la sua documentazione, e che controlliamo che sia completa e valida.

Il libretto delle vaccinazioni deve riportare la data in cui sono state effettuate, le etichette dei vaccini, la firma e il timbro del veterinario che li ha somministrati. Il libretto sanitario deve poi riportare età, sesso, data di nascita e numero di microchip dell’animale.

Se il nostro nuovo amico arriva dall’estero, per rispettare le norme europee sull’ingresso e sulle tempistiche di vaccinazione e separazione dalla madre, al suo arrivo non deve avere meno di 111 giorni (tre mesi minimi per l’ingresso in Italia più 21 giorni dalla data della vaccinazione antirabbica, indispensabile per il rilascio del passaporto).

La Comunità Europea ha stabilito norme ben precise e rigide per l’importazione (o l’esportazione) degli animali da compagnia, al fine di ridurre il più possibile le pratiche illecite. Attenzione quindi a non violare il regolamento in merito, o si dovrà rispondere dell’atto compiuto davanti ad un tribunale civile o penale.

La salute degli animali

Tutti gli animali hanno il diritto di godere di buona salute e di trascorrere la vita in ambienti sicuri e sani. Vanno quindi sottoposti a controlli periodici per prevenire e curare al meglio eventuali patologie, oltre che per effettuare le vaccinazioni obbligatorie per le patologie più comuni.

Leggi anche il nostro approfondimento sulle tutele legali degli animali.