Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

10 razze di gatti anallergici. Scegliere il gatto ipoallergenico

10 razze di gatti anallergici. Scegliere il gatto ipoallergenico

L’allergia ai gatti è spesso scambiata con allergia al loro pelo. In realtà a provocare una reazione allergica non è il pelo, bensì alcune proteine prodotte dalla pelle, che si trovano ad esempio nella saliva e nella forfora dell’animale.

Si tratta delle proteine FelD1 e FelD4. La confusione è data dal fatto che, passando i gatti molto tempo a leccarsi, queste proteine finiscono per “appiccicarsi” al loro pelo, il quale a sua volta sembra provocare la nostra allergia.

Tutti i gatti producono queste proteine, ma alcune razze lo fanno in quantità minore. Inoltre la sterilizzazione e la castrazione tendono a provocare una riduzione di queste proteine, semplificando ulteriormente la vita al padrone allergico.

Vediamo ora 10 razze di gatti definite “ipoallergeniche“, e quindi adatte a chi non vuole privarsi della compagnia di uno di questi stupendi animali.

Siberiano

Gatto di taglia grande, dal pelo lungo e folto. Forte e muscoloso, il suo aspetto non deve ingannare: è un animale dolcissimo e affettuoso, che lega in particolar modo con i bambini. Adora le coccole, può adattarsi a vivere con altri animali purché non si tratti di uccellini o roditori. Nonostante il pelo abbondante e arruffato, produce pochissima proteina FelD1, ed è quindi adatto alla convivenza con un umano allergico.

Bengala

Animale medio-grande, frutto di un incrocio tra il gatto domestico ed il gatto leopardo. Il suo pelo è particolarmente lucido, liscio e corto. Non miagola molto, ama le coccole ed il contatto con l’umano, ma è allo stesso tempo indipendente e ha bisogno dei suoi spazi. Rispetto agli altri gatti spende relativamente poco tempo a leccarsi, per cui sul suo manto si trovano sensibilmente meno tracce delle proteine responsabili di allergia.

LaPerm

Gatto giocherellone e affettuoso, ottimo animale da compagnia. Se ne distinguono due varietà: a pelo corto ed ondulato, oppure lungo e riccio. Una caratteristica peculiare del suo carattere è il seguire il proprietario per la casa, richiamandone l’attenzione con un miagolio particolarmente dolce. Viene spesso assimilato ad un cane per il temperamento ed il comportamento nei confronti del padrone. La particolare conformazione del suo manto riduce sensibilmente la quantità di peli che si spargono per casa, rendendolo un buon animale per persone allergiche.

Cornish Rex

Di taglia media, con una conformazione del muso (occhi, naso, grandi orecchie) particolare ed inconfondibile. Il suo manto è riccio e non possiede pelo di copertura, riducendo così i problemi per persone allergiche. Tranquillo e affettuoso, ama moltissimo il contatto fisico con il padrone. Tende ad essere particolarmente rumoroso durante il periodo del calore.

Sphynx

Lo Sphynx non è un gatto glabro, nonostante l’apparenza possa ingannare coloro che non lo conoscono realmente. In realtà possiede un sottile strato di pelo finissimo e cortissimo. Soffre molto le basse temperature, ed ha quindi bisogno di vivere in un ambiente riparato. Equilibrato ed affettuoso, ama stare in famiglia e può convivere anche con altri animali.

Siamese

Magnifico animale, dalla colorazione colourpoint, ovvero con le estremità più scure rispetto al resto del corpo. I suoi occhi blu sono magnetici, il suo portamento fiero ed elegante. Gatto molto intelligente, si affeziona al suo padrone in modo quasi morboso, e può esserne davvero molto geloso. Adatto agli allergici poiché perde relativamente poco pelo e “semina” quindi meno allergeni, tuttavia molto dipende anche dal grado di importanza dell’allergia in questione.

Blu di Russia

Il suo splendido colore ne fece una razza particolarmente amata alla corte degli Zar, già dal 1800. Di taglia medio-grande, muscoloso e robusto. E’ un perfetto animale da appartamento: infastidito dalla confusione e dai rumori forti, non ama molto andare fuori. Adatto alle famiglie, meglio se con bambini non troppo piccoli e che siano in grado di comprenderne e rispettarne le necessità. Produce poca proteina Fel D1.

Oriental Shorthair

Conosciuto anche semplicemente come Gatto Orientale, il suo corpo affusolato e le orecchie lunghe gli conferiscono un aspetto particolare ed elegante. E’ un gatto dolce, molto affettuoso, che si lega in modo strettissimo al suo padrone e può esserne molto geloso. Sensibile, tende ad offendersi se si sente trascurato. Soffre il freddo e la solitudine.

Devon Rex

Adatto a persone allergiche, non solo perché il suo pelo corto riduce gli accumuli di sedimenti e polvere, ma anche perché tende a perderne relativamente poco. Giocherellone, curioso, eterno cucciolo, si annoia se lasciato solo o se scarsamente stimolato, e può diventare un vero combinaguai!

Giavanese

Conosciuto per le sue particolari doti comunicative. Sembra che ascolti e comprenda ciò che gli viene detto, spesso risponde. I toni che utilizza quando miagola sono unici della sua razza, e non si sentono dagli altri gatti. Intelligente e giocherellone, stringe un legame speciale con il suo proprietario. Non possiede sottopelo, riducendo notevolmente lo spargimento di peli e quindi di allergeni in giro per casa.

Ricordiamo infine che non è mai del tutto corretto definire un gatto totalmente “anallergico”. Piuttosto, sarebbe meglio parlare di animali che, o per la minor produzione di proteine allergeniche, o per la particolare conformazione del manto, sono in grado di non creare particolari problemi a persone allergiche.